Home Mercato Inter Inter, Conte: il tecnico e il mal di Champions League

Inter, Conte: il tecnico e il mal di Champions League

CONDIVIDI

Dopo il pari interno contro lo Slavia Praga, qualche critica in casa Inter. Nella bacheca da tecnico di Conte, nessun trofeo europeo 

Antonio Conte Inter (Getty Images)
Antonio Conte Inter (Getty Images)

L’esordio dell’Inter in Champions League è stato tutt’altro che positivo. L’1 a 1 in rimonta contro lo Slavia Praga a San Siro, ha il sapore di una sconfitta per i nerazzurri, considerato che sulla carta si tratta dell’avversario più abbordabile del girone. Nel post gara è stata decisa l’autocritica di Conte, che si è messo in cima alla lista degli imputati: “Io sono il primo asino”, le parole del tecnico interista. Squadra in generale sottotono, pochissimi a salvarsi. Il cammino europeo ora si complica per la capolista del nostro campionato. Nel prossimo turno, il 2 ottobre, Handanovic e compagni saranno impegnati in casa del Barcellona. Il 23 a San Siro arriverà il Borussia Dortmund.

Per tutte le notizie più importanti della giornata CLICCA QUI!

Inter, Conte e lo scarso feeling con la Champions League

Leggi anche – Inter, Lukaku sottotono: la cura Conte deve ancora dare risultati

Il tecnico pugliese è considerato tra i più bravi in circolazione, ma nella sua carriera resta il cruccio di non aver mai vinto un trofeo europeo. Ai tempi in cui guidava la Juventus, Conte conquistò tre scudetti, ma in Champions League ottenne un bilancio negativo. Nella stagione 2012/2013 uscì agli ottavi contro il Barcellona, in quella successiva addirittura non passò il girone, oltre al Real Madrid si qualificò il Galatasary. I bianconeri da terzi scivolarono in Europa League. Conte si fermò in semifinale, fallendo così la possibilità di giocarsi la Coppa a Torino. Con il Chelsea, ancora il Barcellona ad eliminare l’ex ct, sempre agli ottavi.

Q.G.