Home Mercato Calciomercato Inter, cambiano gerarchie e strategie: Politano può restare

Calciomercato Inter, cambiano gerarchie e strategie: Politano può restare

CONDIVIDI

Sono cambiate molte cose in meno di un mese di stagione. In casa Inter Politano sembra aver convinto anche Antonio Conte. 

Ancora all'Inter: resta!
Matteo Politano Inter (Getty Images)

L’arrivo di Alexis Sanchez e l’esplosione imminente di Lautaro Martinez sembravano aver indirizzato Matteo Politano ad un futuro da separato in casa in attesa di nuova destinazione. L’ex esterno offensivo del Sassuolo riscattato in estate dal club neroverde, nel classico 3-5-2 di Conte appariva sulla carta come un pesce fuor d’acqua ma sono bastate una manciata di partite per conquistare la fiducia dell’ex allenatore della Juventus che è riuscito a ritagliargli il giusto spazio tanto da essere tentato di schierarlo dal 1′ minuto anche nel derby contro il Milan. Politano ha infatti convinto tutti negli spezzoni a gara in corso contro Lecce e Cagliari, guadagnandosi il diritto di partire dall’inizio nella terza giornata contro l’Udinese prima di assaggiare da subentrato anche il palcoscenico della Champions League nello scialbo pareggio contro lo Slavia Praga.

Per tutte le ultime notizie sul mercato dell’Inter CLICCA QUI!

Calciomercato Inter, Politano verso la permanenza

Fino agli ultimi istanti di calciomercato estivo, Politano è sembrato vicino ad un clamoroso addio appena dopo il riscatto da parte dell’Inter. Sull’esterno riscattato in estate dal Sassuolo, infatti, c’è stato il forte pressing della Fiorentina ma le richieste dei nerazzurri hanno allontanato le pretendenti. Un atto di forza dell’Inter che nonostante le eventuali difficoltà ha preferito trattenere il numero 16.

Leggi anche–> Inter, Conte: il tecnico e il mal di Champions League

Un gesto che sta già pagando i propri dividendi con Conte che in questo momento si sta ritrovando una vera e propria arma tattica in più sia a gara in corso che dall’inizio con la possibilità di cambiare modulo anche in un 3-4-3 o un 3-4-2-1. Una variante in più utile a rendere l’Inter pericolosa ed imprevedibile.

G.B.