Home Mercato Inter Calciomercato Inter, Gabigol “regala” Milinkovic-Savic? Il piano B è un talento ungherese

Calciomercato Inter, Gabigol “regala” Milinkovic-Savic? Il piano B è un talento ungherese

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:20
CONDIVIDI

L’Inter è alla ricerca del colpo da scudetto a gennaio, vendendo Gabigol ed aggiungendo extra budget per Sergej Milinkovic-Savic o magari Dominik Szoboszlai

Sergej Milinkovic Inter Getty Images)
Sergej Milinkovic Inter Getty Images)

Gabigol sta facendo faville in Brasile per la gioia del Flamengo e, forse, addirittura ancor di più per l’Inter. Al club nerazzurro infatti l’attaccante carioca tornerà a gennaio e Beppe Marotta sembra avere già in mente come muoversi con il suo cartellino. Il dirigente della società meneghina avrebbe già deciso di cedere a titolo definitivo l’ex Santos. Quest’ultimo sarebbe valutato intorno ai 30 milioni di euro. Una somma che, assieme ad un possibile extra budget concesso da Suning, che verrebbe immediatamente reinvestita in un campione per il centrocampo a disposizione del tecnico Antonio Conte, il quale punta già al suo primo anno di panchina all’Inter di conquistare lo scudetto. E il primo nome segnato ben in evidenza sul taccuino di Marotta non può che essere Sergej Milinkovic-Savic.

LEGGI ANCHE —> Calciomercato Inter e Juventus, doppio incrocio: gli obiettivi dall’estero

Calciomercato Inter, è Szoboszlai l’alternativa a Milinkovic-Savic

Convincere il presidente della Lazio, Claudio Lotito, però non sarà facile. Non solo perché, come è noto, è un osso duro ma anche per via della valutazione estremamente elevata, che sfiora i 100 milioni e per il fatto che il patron biancoceleste avrebbe difficoltà a rimpiazzarlo nel corso del calciomercato di gennaio. Uno scenario che però non spiazzerebbe l’Inter che a quel punto virerebbe con decisione su un vero e proprio giovane gioiellino.

Per tutte le ultime notizie di calciomercato CLICCA QUI!

Si tratta di Dominik Szoboszlai, talento purissimo di proprietà del Salisburgo, con cui ha disputato 31 partite, segnando 8 reti e servendo 9 assist ai propri compagni di squadra. Il classe 2000 ungherese sarebbe più alla portata, anche ci sarebbe da superare la concorrenza di Arsenal e Liverpool. Un’asta che però Marotta saprebbe evitare muovendosi d’anticipo e magari bloccando con un’offerta allettante alla dirigenza del club austriaco.

L.M.P.