Juventus, da Cuadrado a Emre Can: la gestione perfetta di Sarri

Dopo un avvio non troppo esaltante il gioco di Maurizio Sarri ha conquistato la Juventus. In più, l’allenatore bianconero ha recuperato mentalmente tutti

Sarri Juventus
(Getty Images)

Criticato duramente al suo arrivo alla Juventus nonostante un Europa League conquistata alla guida del Chelsea. Maurizio Sarri sta conquistando, a poco a poco, l’ambiente bianconero soprattutto dopo la grande prestazione dei suoi a San Siro contro l’Inter. E, inoltre, nelle ultime uscite stagionali l’allenatore toscano ha puntato tutto su chi sarebbe dovuto partire in estate come Cuadrado o Dybala. Ha chiarito con Emre Can dopo l’esclusione dalla lista Champions per poi confermare al centro del suo progetto Khedira e Matuidi come interni del suo centrocampo a tre con il faro rappresentato da Miralem Pjanic, che sta toccando ad ogni partita tantissimi palloni.

Per tutte le ultime notizie di calciomercato CLICCA QUI!

Juventus, la riscoperta di Sarri

La vittoria più grande dell’allenatore della Juventus è quella di aver riportato al top della forma un attaccante di fama mondiale, come Gonzalo Higuain, in grado di segnare ancora gol decisivi. “El Pipita” è tornato ad essere implacabile sotto porta nonostante il suo ingresso nella ripresa. Proprio quest’aspetto è stato decisivo nella conquista dei tre punti contro una squadra come l’Inter. Sarri sta gestendo alla perfezione gli uomini a disposizione, ma ora ci vuole il tocco in più anche in Champions. Quelli che tutti aspettano da tempo. Ci riuscirà?

 

S.I.