Home Mercato Juventus Juventus, l’attacco di Sarri non decolla: il confronto con Allegri

Juventus, l’attacco di Sarri non decolla: il confronto con Allegri

CONDIVIDI

La Juventus di Sarri è prima in classifica, ma l’allenatore bianconero non è soddisfatto al 100%, soprattutto per quanto riguarda gli attaccanti. Il confronto con la Juventus di Allegri lo vede sotto

Sarri Dybala Juventus
(Getty Images)

Il primo posto in campionato a Sarri non basta. L’allenatore della Juventus, dopo la sfida con il Bologna, ha ripreso i suoi giocatori chiedendo di “tritare le partite e non di gestirle”. In altre parole, l’ex Chelsea chiede ai suoi attaccanti di concretizzare le tante occasioni da gol create. In settimana il tecnico bianconero cercherà dunque di lavorare anche su questi difetti perché lui, perfezionista, vuole imporre il proprio gioco senza soffrire fino al 90′. Inoltre, il confronto numerico con le ultime Juventus di Allegri lo vede al momento sotto.

Leggi anche —> Calciomercato Juventus, infortunio Sule fa sfumare Boateng? Il punto

Juventus, il confronto numerico tra Sarri e Allegri

Per tutte le ultime notizie sul mercato CLICCA QUI!

I gol realizzati in queste prime otto giornate di campionato dalla Juventus di Maurizio Sarri sono 15. Meno di quelli siglati nelle ultime due stagioni quando alla guida della squadra c’era Massimiliano Allegri. Due stagioni fa, infatti, sempre all’ottava giornata, le reti bianconere erano ben 21. Quel campionato ha visto un calendario abbastanza agevole, almeno in avvio, con un solo scontro diretto contro la Lazio. Nella stagione 2018/19 ci furono invece tre reti in meno: in otto giornate di campionato furono 18 le marcature bianconere. Quella stagione vide, in avvio, lo scontro diretto con Napoli e Lazio, quindi il calo può essere “giustificato” da questo. Anche in questa stagione due scontri diretti in avvio, questa volta con Napoli ed Inter, due squadre che daranno filo da torcere alla Juventus che si trova a -3 dalle reti siglate nella passata stagione e addirittura a -6 dal 2017/2018. In questo senso, Cristiano Ronaldo e compagni saranno chiamati ad un ulteriori salto di qualità.

E.M.