Juventus, Chiellini: “Dybala può restare a vita. Ritiro? prima la Champions League”

Giorgio Chiellini continua il lavoro di recupero dopo l’intervento cui si è sottoposto a settembre per la rottura del crociato. Intanto il capitano della Juventus parla del mondo bianconero 

Giorgio Chiellini Juventus (Getty Images)

Chiellini parla a 360 gradi, nel corso di un’intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport.

Infortunio: “Il rientro è previsto tra febbraio e marzo. Sono contento di vivere questa sfortuna dell’infortunio adesso, in modo che possa arrivare riposato all’Europeo”.

Ritiro e futuro: “Tra un paio d’anni. Però voglio prima vincere la Champions League. Per quanto riguarda il futuro, non mi vedo allenatore, preferirei un ruolo dirigenziale, ma con grande calma senza pensare di essere subito pronto”.

Per tutte le ultime notizie sul mercato della Juventus CLICCA QUI!

Differenza tra Allegri e Sarri: “Il mister attuale è competente e dedicato, vive molto di schemi e numeri. Prova anche a stimolarci, ma la parte preponderante è quella scientifica. Max più si avvicina la gara, più tende a trasmettere pure sensazioni. Sono due grandi tecnici ed entrambi vogliono vincere”.

Champions: “Per vincerla finora ci è mancata un po’ di fortuna e la mancanza di gestire le finali. Ma non è finita…”.

Su Higuain, Ronaldo e Dybala: “Il Pipita vive per il gol, ma è un centravanti generoso. Cr7 è diverso dagli altri, è un vincente e i suoi interessi collimano con i nostri. Paulo è un giocatore di livello internazionale. Come Higuain è voluto restare alla Juve. Non sarei sorpreso se facesse un percorso importante in bianconero come Nedved e Trezeguet”.

Leggi anche – Juventus, il riscatto di Dybala: da possibile partente a decisivo grazie a Sarri

Europei: “Se non succede nulla ci sarò e arriverò fresco. Vorrei godermi questa manifestazione come questi ultimi anni alla Juventus”.

Q.G.