Calciomercato Roma, pressing per Smalling: la distanza fra domanda e offerta

Scende tra poco in campo la Roma contro il Napoli e tra le fila dei giallorossi ci sarà anche Chris Smalling, interessante difensore proveniente dal Manchester United

roma smalling
Smalling (Getty Images)

Scende tra poco in campo la Roma contro il Napoli, e tra le fila dei giallorossi ci sarà anche Chris Smalling, interessante difensore proveniente dal Manchester United. Un calciatore arrivato nella capitale con la formula del prestito oneroso (fissato a 3 milioni di euro) durante la sessione estiva del mercato e che è diventato pian piano un cardine per la retroguardia.

Fonseca ha compreso fin da subito le sue qualità, scoprendo un calciatore esperto, che nella lunga esperienza con i Red Devils ha giocato più di 200 partite tra Premier League, Champions e competizioni nazionali. Vanta inoltre un’Europa League e 2 campionati inglesi, conquistati sempre con la maglia del Manchester United.

Leggi anche —> Roma-Napoli: occasione giallorossa contro il riscatto partenopeo

Smalling, partita la trattativa per trattenerlo a Roma

A fine stagione però il calciatore dovrà tornare in Inghilterra, a meno che la Roma non riesca a strapparlo al club allenato Solskjær. Sono infatti partite le trattative, con i giallorossi che puntano naturalmente al ribasso. C’è stato prima l’incontro tra il difensore ed il proprio agente, con Smalling intenzionato a restare nella capitale. Trapela infatti grande entusiasmo per l’avvio di stagione e per l’accoglienza che gli è stata riservata a Trigoria.

Per tutte le ultime notizie sul mercato della Roma CLICCA QUI!

D’altra parte resta da convincere la società inglese, che sicuramente non cederà il calciatore per una cifra bassa. Sul tavolo sono stati quindi depositati 10 milioni di euro, definiti pochi dallo United. La società inglese punta per una cifra di poco sotto ai 20 milioni di euro. L’accordo potrebbe arrivare seguendo una via di mezzo, arrivare a 15 ed accontentare entrambe le parti. Questo l’obiettivo a cui punta Petrarchi per assicurarsi il classe ’89, che nonostante l’età può dar tanto alla squadra capitolina.