Calciomercato, clamoroso retroscena Lewandowski: rifiutato dal Genoa

Robert Lewandowski Bayern Monaco
Robert Lewandowski (Getty Images)

Svelato il retroscena secondo il quale il bomber del Bayern Monaco, Robert Lewandowski, sarebbe stato vicinissimo al Genoa: decisivo il no di Preziosi

Il Genoa è da sempre una società che riesce a fiutare grandi affari di mercato, portando in Italia giovani talenti che poi si rivelano campioni. Nel 2010 però, i rossoblu persero una grande occasione. Il sito ‘Goal.com‘ rivela il clamoroso retroscena di mercato legato ai grifoni. Correva l’anno 2010, sulla panchina del Genoa sedeva Gianpiero Gasperini e la società fu ad un passo da acquistare un grande bomber, Robert Lewandowski. L’attaccante polacco aveva 21 anni e militava nel Lech Poznan, il Genoa fu vicino ad acquistarlo per 4,5 milioni, ma poi arrivò la bocciatura del presidente. Infatti alcune versioni riportano che Enrico Preziosi, vedendo l’attaccante polacco in tribuna durante un derby della lanterna, rimase deluso dal fisico del giocatore che riteneva troppo esile. Lo stesso anno il Genoa scelse di acquistare Luca Toni, Lewandowski approdò al Borussia Dortmund per 4 milioni ed il resto è storia. L’allora allenatore rossoblu Gasperini dichiarò: ”E’ stato un peccato non averlo allenato. Gli avevo già stretto la mano”. Un grande colpo di mercato mancato dalla società ligure.

Enrico Preziosi (Getty Images)

Potrebbe interessarti anche >>> Calciomercato Inter, ritorno Coutinho | Novità clamorose dalla Spagna