Milan-Juventus, i problemi di Pirlo e Pioli | ‘Attacco’ del direttore

Fabio Ravezzani, direttore di ‘Telelombardia, ha parlato della partita tra Milan e Juventus, posticipo dell’Epifania

La vittoria della Juventus contro il Milan ha fatto molto discutere per diversi motivi. Entrambe le squadre hanno dovuto far fronte alle assenze dovute al Covid-19. I rossoneri sono comunque scesi in campo con la mentalità giusta per portare a casa la vittoria. Tuttavia, i ragazzi di Andrea Pirlo sono stati più bravi a sfruttare le occasioni avute. Nello specifico, il direttore di ‘Telelombardia‘ Fabio Ravezzani, ha postato alcuni tweet riguardo Milan-Juventus, terminata col risultato di 1-3.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, duello Inter-Juventus | Servono 40 milioni!

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, addio eccellente | Nuova proposta da urlo

Milan-Juventus, Ravezzani: “Troppo bassa la qualità dei rossoneri”

Milan-Juventus, parla Ravezzani | "Bianconeri senza identità"
Calabria e Bentancur (@Getty Images)

Ravezzani si è soffermato su entrambe le squadre. Prima, ha parlato del ‘problema qualità’ del Milan: “Il Milan ridotto ai minimi termini gioca forse anche meglio della Juve, ma la qualità è troppo bassa per poter resistere a lungo. Leao resta un potenziale inespresso, Hauge ha tanta strada da fare. Castillejo non è da grande squadra. In difesa preoccupa l’involuzione di Romagnoli“. Insomma, ci sono alcune cose che non sono andate bene per Pioli, come la partita negativa del capitano Romagnoli o la prestazione di Castillejo.

Lo stesso Ravezzani ha poi parlato dei continui cambiamenti di Andrea Pirlo, soprattutto a centrocampo. Non sono stati scelti ancora dei titolarissimi e questo potrebbe incidere sull’identità della squadra: “Il vero problema della Juve resta stabilire le gerarchie a centrocampo. Cambiare in continuazione la coppia dei centrali (anche se Arthur aveva problemi fisici) non porterà mai la squadra a trovare la sua identità. Pirlo deve decidere chi è titolare e chi riserva“.