Calciomercato Milan, da Dalot a Tomori: chi resta e chi no

Milan, si allontana la riconferma di Dalot: il club rossonero potrebbe decidere di investire solo per il riscatto di Tomori, ma servirebbe un rinforzo a sinistra

Fikayo Tomori e Stefano Pioli (Getty Images)

Nella brutta prestazione contro lo Spezia è difficile trovare capri espiatori, ma di certo Diogo Dalot, chiamato a sostituire Davide Calabria, non ha certo ben figurato. Il portoghese è sempre stata la prima alternativa allo stesso Calabria e a Theo Hernandez, ma nell’arco della stagione ha alternato prove positive (su tutte contro lo Sparta Praga in Europa League) a pessime gare. Ecco perché, complice anche il fatto che il Manchester United chiede 20 milioni di euro per il suo cartellino, il Milan starebbe tirando un po’ il freno a mano, con Maldini e Massara che stanno facendo più di una riflessione per capire se provare ad affondare il colpo e acquistare il giocatore a titolo definitivo.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Milan, nuovo affare col Chelsea | Conferme e le cifre

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, talento in Serie A | Milan e Roma sfidano la Premier

Calciomercato Milan, Olivera come alternativa a Dalot

Diogo Dalot e Stefano Pioli (Getty Images)

Riflessioni che il Milan sta facendo anche per altri giocatori in prestito. Il primo è Meite, che ha un costo tutt’altro che elevato, ma ha offerto prove altalenanti. Diverso il discorso per Brahim Diaz, con il club che sarebbe già a colloquio con il Real Madrid per capire eventuali possibilità di riscatto. Riscatto che invece è fissato attorno ai 25 milioni per Tomori, che per caratteristiche e necessità potrebbe essere il vero investimento dell’estate. C’è da riflettere sulle alternative e su quanto possano adattarsi e fare bene nel calcio italiano, considerando che l’inglese avrebbe sei mesi di esperienza con la squadra. Tomori resta dunque un forte candidato al riscatto, al contrario di Dalot. Se il portoghese non dovesse essere confermato, sarà necessario per il Milan acquistare almeno un terzino.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Milan, il big verso l’addio | Mourinho tenta il colpo

Considerando però la presenza di Kalulu in rosa, il terzino in questione potrebbe essere un terzino sinistro. Il giovane francese diverrebbe la prima alternativa a Calabria. A quel punto sarebbe necessario avere un ricambio di Theo Hernandez. E in questo senso il nome giusto potrebbe arrivare dalla Spagna. Si tratta di Mathias Olivera del Getafe. Terzino sinistro uruguayano classe 1997, comunitario poiché in possesso di passaporto spagnolo. Il Getafe sta vivendo una stagione complessa e potrebbe essere costretto a vendere diversi giocatori. Olivera, sotto contratto fino al 2023, può essere una valida alternativa a Theo Hernandez.

Mathias Olivera (Getty Images)

Forte fisicamente, abile in fase offensiva, mancino educato, l’uruguayano potrebbe davvero fare al caso del Milan e potrebbe lasciare il club spagnolo per una cifra vicina ai 10 milioni di euro.