Verona-Juventus, “Ronaldo non basta, squadra smarrita” | Che attacco!

Il gol del solito Ronaldo non basta alla Juventus per portare a casa i tre punti pieni. “La squadra è smarrita”, l’opinione del giornalista

Cristiano Ronaldo (Getty Images)

La scalata al primo posto in classifica dell’Inter non è andata come doveva alla Juventus. Al solito gol di Cristiano Ronaldo, ha infatti risposto il centrocampista ceco del Verona, Barak, che ha spento ogni sogno di gloria della compagine bianconera di portare a casa i tre punti. La squadra ha perso identità? Si dovrà investire in maniera pesante nel calciomercato? Quel che è certo, assicura il giornalista Damascelli, è che “senza Ronaldo, la Juventus sarebbe una squadra di metà classifica“.

LEGGI ANCHE >>>> Calciomercato Juventus, nuovo bomber | Scambio in Premier

Juventus, “la squadra ha smarrito il cinismo” | Le parole del giornalista

La Juventus esulta (Getty Images)

“Nulla di nuovo: Ronaldo, il resto è pareggio”, inizia così l’editoriale di Tony Damascelli, giornalista del Giornale, su Verona-Juventus, giocata ieri alle 20:45 al Bentegodi e conclusa con un pareggio, dopo l’iniziale gol di Cristiano Ronaldo.

Innanzitutto, un errore nella formazione: “Pirlo piazza tre centrocampisti nessuno di copertura fatta eccezione per Bentancur, il Verona fa poco ma gli è bastato per stare sempre in partita, dopo il solito gol di Cristiano Ronaldo“, continua l’opinionista. Ma i problemi non sono finiti qui. Ramsey, secondo Damascelli, è stato “inutile e dannoso”, Bernardeschi “un altro peso superfluo”. Certo, alla Juventus mancano Dybala e Morata, ma non è da considerare un’attenuante.

LEGGI ANCHE >>>> Calciomercato Juventus, carta Douglas Costa | Scambio e Inter ko!

Senza Ronaldo, la Juventus viaggerebbe a mezza classifica – prosegue ancora il giornalista -, ha smarrito quel cinismo che l’aveva da sempre caratterizzata, le assenze sono importanti ma è lo spirito del gruppo che si è evaporato, fatta eccezione per Cristiano e per Chiesa“.

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo (©Getty Images)

Il punto portato a casa ieri serve poco se l’obiettivo della Juventus è quello di insidiare il primo posto dell’Inter e portare a casa il decimo scudetto consecutivo. E poi c’è da considerare anche il cammino nell’Europa che conta: “la squadra  deve stare attenta a non scivolare ulteriormente e finire fuori dal giro Champions invece di pensare a una rimonta, ormai impossibile e ingiusta vista la qualità del gioco bianconero“.

LEGGI ANCHE >>>> Calciomercato Juventus, addio al talento | Assalto dalla Premier

Dopo nove anni è anche comprensibile ma Pirlo ha commesso a Verona un altro errore: non ha voluto mandare in gioco nemmeno uno dei giovani portati in panchina. Il suo calcio liquido è definitivamente sciolto“, conclude con una sentenza Damascelli.