Inter, dietrofront Suning: ora cambia tutto | La scelta con la Superlega

L’Inter è uno dei club italiani che hanno aderito alla Superlega. Lo scenario internazionale potrebbe cambiare anche la posizione di Suning all’interno del club: ecco tutte le ultime novità a riguardo

Negli ultime mesi, Suning è stata al centro delle cronache per la cessione delle quote di maggioranza della società. I proprietari del club nerazzurro, infatti, hanno manifestato grandi difficoltà economiche per via del Covid-19. Da allora si susseguono le voci su una vendita del club che a tratti è parsa praticamente certa. Da Fortress a BC Partners e viceversa: i rumors sono stati numerosi e sono arrivati in successione negli scorsi mesi. In particolare, il fondo di private equity è parso vicino all’acquisto della società, ma la valutazione di un miliardo da parte di Suning è sembrata complicare le trattative.

Ora lo scenario potrebbe nuovamente essere mutato. I proprietari della Beneamata, infatti, tra il periodo molto positivo sul campo e gli scenari di fine stagione potrebbero prendere una decisione clamorosa in vista del prossimo futuro. Secondo le ultime novità provenienti dall’Inghilterra potrebbe arrivare infatti un nuovo dietrofront per quanto riguarda la cessione della società. Scopriamo di cosa si tratta e tutti gli ultimi aggiornamenti.

LEGGI ANCHE >>> Superlega | Format, club partecipanti, svolgimento: tutto quello che c’è da sapere!

Inter, Suning vuole tenere la maggioranza: cambia tutto con la Superlega

Inter, Suning vuole tenere la maggioranza | Il piano con la Superlega
Marotta e Zhang © Getty Images

Secondo quanto riporta su Twitter, il giornalista Ben Jacobs che avrebbe raccolto fonti molto vicine all’ambiente Inter, Suning avrebbe cambiato idea. Le ottime prove e le prospettive sul campo, in unione ai fondi che potrebbero arrivare dalla Superlega, darebbero nuova solidità economica alla società nerazzurra. La famiglia Zhang ora vorrebbe, quindi, restare al comando dell’Inter, aprendo solamente a ingressi per la minoranza. Su Twitter Jacobs sottolinea: “Questa mattina fonti molto vicine a Suning hanno riferito che non c’è più la volontà della proprietà di vendere l’Inter a titolo definitivo. Resta invece un’apertura alla cessione delle quote di minoranza“. Vedremo se queste prospettive verranno confermate nelle prossime settimane.