Caso tamponi Lazio, inibizione a Lotito | Il comunicato UFFICIALE

La Corte Federale d’Appello si è espressa sul caso tamponi scoppiato in casa Lazio: il comunicato ufficiale e le sentenze a società e presidente Lotito 

Calciomercato Lazio Lotito
Lotito (Getty Images)

Continua il processo sul caso tamponi che ha coinvolto la Lazio. Il club biancoceleste sta portando avanti la sua difesa dopo il caos scoppiato a seguito dei test e di alcune anomalie sulle presunte positività di giocatori prima del match contro il Torino. Questa mattina, alle ore 11:00, la società si è presentata in videoconferenza davanti alla Corte d’Appello che ha emesso la sua sentenza dopo poche ore.

Lazio Lotito coronavirus penalizzazione
Lotito © Getty images

Caso tamponi Lazio, la sentenza della Corte d’Appello

Come si legge in un comunicato ufficiale della FIGC, “La Corte Federale d’Appello, riunita oggi a Roma per esaminare il “caso” tamponi legato alla Lazio, ha accolto in parte il reclamo proposto dalla Procura Federale e, per l’effetto, ridetermina in mesi 12 la sanzione dell’inibizione al presidente della Lazio Claudio Lotito ed in euro 200.000,00, l’ammenda a carico della società“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Inter, suggestione dall’Argentina | I dettagli 

Nel comunicato si legge inoltre che “è stato respinto invece il reclamo proposto dalla Lazio, da Claudio Lotito, Ivo Pulcini e Fabio Rodia“. Questa sentenza riguarda il secondo grado che ridimensiona i termini della sanzione imposta al patron Lotito in attesa di successivi sviluppi.