Calciomercato Juventus, cedere Ronaldo per riaprire il ciclo | La sentenza

“Serve cedere Cristiano Ronaldo alla Juventus per ripartire”, le parole del giornalista che boccia senza appello il portoghese

La sconfitta di ieri in casa contro il Milan ha messo ulteriormente nei guai la squadra di Andrea Pirlo: la Juventus, infatti, è scivolata al quinto posto in classifica, il che significa esclusione dalla prossima edizione della Champions League e porte aperte per l’Europa cadetta. Una disfatta di cui è stato complice anche Cristiano Ronaldo che a fine anno potrebbe lasciare definitivamente Torino permettendo al club bianconero di attuare una sorta di rivoluzione nella finestra di calciomercato.

LEGGI ANCHE >>>> Calciomercato, rivoluzione Juve | Gli incedibili sono solo tre!

Calciomercato Juventus, Bargiggia: “Cedere Ronaldo serve per ripartire”

Juventus Ronaldo calciomercato
Cristiano Ronaldo ©Getty Images)

A puntare il dito contro Cristiano Ronaldo, attaccante della Juventus, è Paolo Bargiggia, che sul suo sito personale non le manda certo a dire al cinque volte Pallone d’oro portoghese. “Sono convinto che se Cristiano Ronaldo fosse stato un leader vero e non uno che, specie negli ultimi anni della carriera avesse pensato solo ai suoi record personali, la Juventus non si sarebbe trovata in questa tragica posizione. E ci sarà pure un motivo se il portoghese alla fine risulta gradito soltanto ai tifosi e agli sponsor che ne subiscono il fascino del personaggio e si inchinano al numero dei gol realizzati ma, agli allenatori passati dalla Juventus ha sempre creato problemi”, ha iniziato il giornalista.

LEGGI ANCHE >>>> Calciomercato Inter e Juventus, addio al bomber: va in Arabia

Per la Juve l’unica soluzione per riaprire un ciclo è separarsi da Ronaldo: il portoghese rappresenta il vero freno alla crescita“, continua ancora Bargiggia che boccia senza appello il fenomeno anche perché, sia con Allegri, sia con Sarri, sia ora con Pirlo non ha dimostrato la sua capacità di sacrificio e di ripiegamento in fase difensiva, costringendo gli allenatori a delle scelte che non hanno giovato alla squadra.

LEGGI ANCHE >>>> Calciomercato Juventus, erede Pirlo: ci siamo | “Ecco chi arriverà”

Nel lungo post sul sito personale del giornalista, viene poi elogiato Lukaku, che invece con l’Inter ha dimostrato di essere un leader, dentro e fuori dal campo. “CR7 invece è l’Avatar di se stesso, un’entità aliena che ogni tanto compare su un campo di calcio. E poi, nei momenti difficili si nasconde dietro a post pieni di ego ma senza alcun contributo alla causa della Juventus. Per questo, da tempo diciamo che il portoghese andrebbe salutato con un anno di anticipo. Anche a costo di fare una minusvalenza“, conclude.