Calciomercato Inter, situazione drammatica | “Non vogliono investire”

Luci ed ombre in casa Inter, con la seconda opzione che sembrerebbe crescere con il passare delle settimane: arrivano importanti dichiarazioni che lanciano l’allarme nell’ambiente nerazzurro. Futuro in bilico: la società sembrerebbe preoccupata

 

Se da un lato l’Inter ha da poco festeggiato il 19esimo scudetto della storia nerazzurra interrompendo di fatto il dominio quasi decennale della Juventus, in casa nerazzurra vi sarebbero preoccupanti ombre sul futuro del club di Steven Zhang. Importanti e allarmanti le dichiarazioni di due giornalisti che descrivono uno scenario tutt’altro che esaltante per l’Inter.

LEGGI ANCHE >>>Calciomercato Inter, problema rinnovi | Addio a zero

LEGGI ANCHE >>>Calciomercato Inter, ipotesi Immobile | Scenario clamoroso

Calciomercato, ‘dramma’ Inter: “Preoccupazione enorme”

Inter calciomercato
Marotta © Getty Images

A ‘Top Calcio 24’ ha parlato il giornalista Alfio Musmarra, facendo il punto sulla situazione in casa Inter: “La situazione in casa Inter è molto più brutta e complicata di quello che sta passando. Al di là dell’immagine che viene fatta uscire, bisogna aspettarsi delle cose non belle”. Musmarra ha proseguito parlando di quello che, molto probabilmente, sarà il futuro del club meneghino.

Per tutte le ultime notizie di giornata CLICCA QUI!

“Dall’interno del club c’è una preoccupazione enorme per quanto riguarda il futuro, non ci sono certezze e la società non ha voglia di investire”, ha poi concluso il giornalista, “Vediamo quello che succede, ma non filtra ottimismo. Fa eco a Musmarra un altro giornalista: Stefano Salandin che, su Twitter, ha scritto un significativo messaggio per quanto riguarda la società di Steven Zhang.

LEGGI ANCHE >>>Calciomercato Inter e Juventus, addio al bomber: va in Arabia

LEGGI ANCHE >>>Calciomercato Milan, addio Calhanoglu | Derby con l’Inter per il colpo

Inter Superlega Marotta Zhang Ravezzani
Zhang © Getty Images

“Se un procuratore come Tullio Tinti noto (oltre che per bravura) per proverbiale riservatezza decide di esporsi così sul Corriere dello Sport, allora la situazione aziendale dell’Inter deve essere davvero drammatica. Se fossi un dirigente”, ha poi concluso Salandin, “mi preoccuperei più di questo che del fantasma Superlega”.