Calciomercato, bomba Milan-Sergio Ramos | Affare impossibile: i motivi

Il Milan ha un sogno: l’ingaggio di Sergio Ramos a parametro zero, ma le richieste dello spagnolo frenano tutto

Calciomercato Milan, ingaggio Sergio Ramos | Richiesta altissima
Sergio Ramos ©Getty images

La notizia dell’addio di Sergio Ramos al Real Madrid ha spiazzato un po’ tutto il mondo del calcio. Si tratta di una vera e propria bandiera del calcio madridista. Il suo mancato rinnovo non era per niente escluso, vista la scadenza datata il prossimo 30 giugno. E allora, tanti top club stanno facendo passi avanti nel chiedere informazioni per ingaggiare l’ormai ex capitano dei Blancos. Si è parlato molto di un interesse della Juventus nei mesi scorsi, ma anche del Milan nell’ottica di ingaggiare un centrale con grandissima esperienza e leadership. Tuttavia, sembrano altri i lidi a cui è destinato Sergio Ramos e il motivo è molto chiaro.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, sostituto Eriksen | Ipotesi scambio con la Juventus

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, frenata in difesa | Doppia idea low cost

Milan, difficile arrivare a Sergio Ramos

Secondo quanto riferito da ‘OkDiario.com‘, l’idea di Sergio Ramos sarebbe quella di continuare a giocare ai massimi livelli. Ecco perché destinazioni come la MLS, il Qatar o gli Emirati Arabi sono, per il momento, escluse. Il club in pole sembra essere il Manchester City, con Guardiola intenzionato a ingaggiare lo spagnolo. La stessa cosa vale per il PSG, che da mesi sta monitorando la sua situazione contrattuale. Dalla Spagna rilanciano anche il forte interesse del Milan, soprattutto perché Sergio Ramos è molto apprezzato da Maldini.

Calciomercato Milan, ingaggio Sergio Ramos | Richiesta altissima
Sergio Ramos © Getty Images

Ma le sue richieste si aggirano almeno sui 12 milioni di euro a stagione. Un ingaggio altissimo per le casse del Milan, che ha rifiutato di concedere uno stipendio simile anche a Donnarumma, molto più giovane e con possibilità di rivendita. Il calcio sta attraversando una profonda crisi e se Sergio Ramos non dovesse modificare le sue richieste, resterebbe un sogno.