Calciomercato Roma, Totti elogia Mourinho | L’annuncio sul futuro

L’ex capitano della Roma, Francesco Totti, parla dell’arrivo di José Mourinho nella capitale e risponde alle curiosità sul suo futuro e la Nazionale di Mancini 

Francesco Totti (Getty Images)

La Roma sogna in grande dopo l’arrivo di Josè Mourinho sulla panchina giallorossa. L’ultima stagione ha lasciato i tifosi delusi: settimo posto finale in Serie A ed eliminazione in semifinale dall’Europa League. Tanto l’amaro in bocca per una squadra che aveva chiuso il girone d’andata in zona Champions. Le colpe sono ricadute su Fonseca, reo di non aver tenuto unito un gruppo che si è rivelato incapace di vincere gli scontri diretti, ad eccezione del derby.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Inter, scambio per Hakimi | Juventus beffata 

Serviva una svolta, e la società ha scelto José Mourinho. L’annuncio del portoghese ha riportato entusiasmo alla piazza e ridato convinzioni. La pensa così anche Francesco Totti, intervenuto sul tema a margine della presentazione ufficiale come Ambassador delle Olimpiadi di Milano e Cortina del 2026 svoltasi al CONI: “Quando arriverà dirà quello che pensa, abbiamo preso l’allenatore più forte al mondo“.

Coutinho Juventus
Josè Mourinho © Getty Images

Calciomercato Roma, Totti sul futuro e Mourinho

Le curiosità poi sono tutte per il suo futuro, con una provocazione per chi lo vorrebbe rivedere nuovamente in campo: “Se mi sarebbe piaciuto farmi allenare da lui? Quando ero più giovane sì“. Difficile, però, pensare anche ad un ruolo extra-campo nella Roma per Francesco Totti: “Non ho parlato con nessuno e non ci sarà nessun ruolo per me. Se mi aspetto una chiamata dalla società? No, il telefono è spento“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Milan, erede Calhanoglu | C’è il ritorno di fiamma 

L’ultima battuta di Francesco Totti è per la Nazionale italiana di Roberto Mancini, vincitrice del girone e proiettata agli ottavi di finale di ‘Euro2020’: “Può arrivare lontano e lo sta dimostrando con il gioco e la passione. Tutti i giocatori hanno voglia di vincere. Qualche consiglio per Mancini? Non faccio l’allenatore e lui non ne ha bisogno”.