Il colpaccio ha rifiutato il Milan: retroscena clamoroso

Il Milan ha tentato il colpaccio in attacco in questa sessione, ricevendo un secco no dal giocatore come risposta: il retroscena inaspettato

Milan Tottenham Real Madrid Asensio
Maldini © Getty Images

Il Milan si è mosso tanto nell’ultimo sessione di calciomercato. La dirigenza ha dovuto rispondere ai pesantissimi addii di Donnarumma e Calhanoglu a parametro zero, due titolari inamovibili nello scacchiere di Pioli. Maldini e Massara, nonostante questa difficoltà, non si sono fatti trovare impreparati e hanno portato a casa diversi acquisti e conferme importanti. Dal riscatto di Tomori all’arrivo di Giroud e Maignan, i rossoneri hanno senza dubbio mantenuto una squadra competitiva.

L’estate del ‘Diavolo’, però è stata caratterizzata soprattutto dalla ricerca del trequartista. Erano circolati tanti nomi nelle scorse settimane. Un profilo che piaceva tanto era Ziyech, ma la trattativa col Chelsea è stata in salita fin da subito. Si era parlato di Isco, ma alla fine il club di Via Aldo Rossi ha puntato sul prolungamento del prestito di Brahim Diaz dal Real Madrid. Ha preso anche la maglia numero 10, a testimonianza di come i lombardi ripongano grandi speranze in lui. Il Milan, dal canto suo, avrebbe tentato un colpaccio nel reparto offensivo. Arriva un interessante retroscena.

LEGGI ANCHE>>> Il Milan ci prova: scambio con la Juve già a gennaio e niente addio a zero

Il Milan ha tentato il colpaccio: clamoroso no dell’attaccante

Milan Asensio Real Madrid Tottenham
Asensio © Getty Images

Il Milan ci ha provato concretamente quest’estate per Marco Asensio. Secondo ‘Marca’, l’esterno del Real era il grande obiettivo dei rossoneri e del Tottenham di Paratici. L’ala destra, però, ha preferito scommettere sulla sua permanenza nella capitale spagnola. Nonostante il suo cammino con i ‘Blancos’ non sia andato per il meglio nelle ultime stagioni – anche a causa di un grave infortunio procuratosi nel 2019 -, l’ex Espanyol è convinto di riuscire a conquistare Ancelotti e ritagliarsi nuovamente uno spazio importante tra i titolari.

LEGGI ANCHE>>> Tutti pazzi per il talento tedesco: Juventus e Milan pronte all’affondo

L’allenatore italiano, inoltre, crede che il classe ’96 possa dare molto e ripone non poca fiducia in lui, anche se la concorrenza è tanta in quella zona di campo. Il Milan ci ha provato per Asensio, ma il giocatore ha rispedito al mittente la proposta.