Juventus-Napoli, UFFICIALE | La decisione dell’Asl

La decisione dell’Asl di Napoli sulla partenza degli azzurri per la trasferta con la Juventus

Il possibile rinvio di Juventus-Napoli è stato scongiurato dalla partenza dei giocatori azzurri verso Torino. Fino a pochi attimi prima di salire sull’aereo infatti, incombeva il rischio dello stop da parte dell’ASL di Napoli.

Juventus Napoli Asl Covid
Meret ©GettyImages

LEGGI ANCHE >>> UFFICIALE Napoli, Luciano Spalletti positivo al Covid

Allegri dovrà fare a meno di Chiellini, Pinsoglio e Arthur. L’elevato numero di calciatori colpiti dal Covid non ha impedito comunque ai giocatori del Napoli di partire per la trasferta di Torino. Negli ultimi due giorni erano cresciuti i casi nel club partenopeo. Oltre ad Osimhen, Lozano ed Elmas, erano state riscontrate le positività di Spalletti, Malcuit, Mario Rui ed altri componenti del gruppo squadra. A loro si è poi aggiunto Meret nella giornata di mercoledì 5 gennaio.

LEGGI ANCHE >>> Meret positivo al Covid: la nota UFFICIALE del Napoli

Juventus-Napoli, il comunicato ufficiale: niente stop dell’Asl

Allegri Juventus Napoli Asl
Allegri ©GettyImages

Di seguito il comunicato ufficiale pubblicato dall’Asl Napoli 1: “In merito all’accertato focolaio di positività al Covid-19 relativo alla SSC Napoli, l’ASL Napoli 1 Centro rende noto che alla conclusione dell’indagine epidemiologica è stata confermata la presenza di diverse positività, anche nell’ambito del gruppo squadra, e che per tutti i soggetti risultati positivi è stato disposto l’isolamento. Per i contatti stretti individuati è invece stato disposto il rispetto di quanto previsto al punto 1 della Circolare del Ministero della Salute n°60136 del 30.12.2021. È stato inoltre ribadito alla Società Calcio Napoli che il gruppo squadra, alla luce dell’acclarato focolaio di positività che tra l’altro presenta un continuo trend di casi positivi, dovrà attenersi scrupolosamente al massimo rispetto delle norme di contenimento e riduzione del rischio. La Società Calcio Napoli, alla luce del sopracitato focolaio e nel principio della massima cautela, provvederà a valutare ogni altra misura preventiva/restrittiva utile ad impedire la diffusione del contagio”.