Inter-Empoli 3-2: partita folle a San Siro, la decide Sensi

Partita dalle mille emozioni negli ottavi di Coppa Italia tra Inter ed Empoli: la decide Sensi ai supplementari

Succede di tutto a San Siro nell’ottavo di finale di Coppa Italia tra Inter ed Empoli. I nerazzurri perdono Correa dopo appena due minuti per un problema muscolare e lascia il campo in lacrime, lasciando il posto a Sanchez.

Inter Empoli
Inter ©LaPresse

Proprio Alexis Sanchez sblocca la partita nel primo tempo sfruttando un crosso morbido di Dumfries e insaccando la palla di testa. I nerazzurri hanno la possibilità di raddoppiare ma non affondano il colpo e nella ripresa si fanno mettere sotto dalla voglia di fare dell’Empoli. I ragazzi di Andreazzoli pareggiano con Bajrami che conferma l’ottimo momento di forma.

LEGGI ANCHE>>>Calciomercato Inter, Marotta su Dybala | Apertura ai gioielli

L’atteggiamento dell’Empoli è dei migliori e infatti continua a spingere e trova addirittura il gol del vantaggio con Patrick Cutrone che colpisce di testa e trova anche la complicità di Radu che se la butta dentro col piede dopo il rimpallo con la traversa. L’Inter sembra non averne più ma ritrova l’energia per andare all’assalto del pareggio e alla fine trova il gol con il giocatore che non ti aspetti, Andrea Ranocchia che segna una rete fantastica in acrobazia. La squadra di Inzaghi agguanta il pareggio e porta la gara ai supplementari.

Inter-Empoli 3-2: tabellino marcatori

Stefano Sensi Inter Empoli
Stefano Sensi

Nei tempi supplementari l’Inter non rischia quasi più nulla. Simone Inzaghi manda in campo Stefano Sensi, ormai con le valige pronte, direzione Genova, per vestire la maglia della Sampdoria fino a fine stagione. Proprio Sensi incredibilmente decide la partita e regala la qualificazione ai nerazzurri realizzando un bellissimo gol col destro al minuto 104. I nerazzurri accedono ai quarti di finale nonostante i numerosi rischi e aspettano di scoprire chi tra Roma e Lecce sarà l’avversario.

INTER-EMPOLI 3-2

13′ Sanchez, 61′ Bajrami, 76′ Radu (autogol), 90+1′ Ranocchia, 104′ Sensi