Empoli-Juventus, Vlahovic non si pone limiti: “Vediamo che succede…”

Dusan Vlahovic, il grande protagonista della vittoria bianconera ad Empoli, ha parlato ai microfoni di DAZN nek dopo gara: ecco le sue parole

Dusan Vlahovic non si ferma più. Dopo essere entrato nella storia della Champions e in quella bianconera per il gol-lampo realizzato contro il Villarreal, il bomber serbo si è ripetuto ad Empoli realizzando una splendida doppietta che è stata determinante per l’affermazione della sua Juve.

Vlahovic Allegri Empoli
Vlahovic ©LaPresse

Al termine della gara del ‘Castellani’ l’ex bomber della Fiorentina ha parlato ai microfoni di DAZN. Ecco le sue parole.
“La vittoria di oggi è molto importante perché venivamo da due pareggi ed era fondamentale vincere”, ha esordito Vlahovic. “Siamo contenti, testa alla prossima partita. Scudetto? Pensiamo di partita in partita, abbiamo i nostri obiettivi. Poi vedremo cosa accadrà”.

Empoli-Juventus, Vlahovic senza limiti

Dusan Vlahovic esultanza
Dusan Vlahovic © LaPresse

“Io sto trascinando la Juve? No, perché un singolo non può emergere senza squadra. Il merito è di tutta la squadra. Solo se siamo uniti possiamo ottenere i risultati. Io non ero abituato a tutto questo ma con la testa giusta, la calma, il lavoro e la determinazione si può fare tutto. I miei compagni, il mister, la società mi stanno aiutando tanto e io li ringrazio di nuovo. Spero di continuare così. Il ritorno a Firenze? Le sensazioni sono mischiate. Andiamo lì e giocheremo questa partita. Non so cosa dire. Firenze sarà sempre parte di me, certo che li ringrazio”.

Infine, inevitabile un pensiero sul confronto bellico tra Russia e Ucraina: “Non vogliamo la guerra, ma solo la pace”.