Calciomercato Juve, assalto al talento | Un esubero nell’affare

La nuova idea di mercato della Juve prevede l’esborso cash più una contropartita tecnica da inserire nell’affare: pronto l’assalto

In attesa di capire se il rush finale della stagione in corso possa regalare ai tifosi bianconeri il sogno di una rincorsa Scudetto, la Juventus pianifica con attenzione le mosse di mercato per scattare da favorita ai blocchi di partenza dell’anno prossimo. La nuova idea, già vagliata da un altro club italiano a gennaio, affonda le radici nella Premier League.

Massimiliano Allegri allena
Massimiliano Allegri © LaPresse

In vista della possibile trattativa col club britannico, la Juve vorrebbe liberarsi di un giocatore non ritenuto indispensabile dal tecnico Allegri. Il soggetto in questione, arrivato a parametro zero tre anni fa, non ha mai del tutto convinto, ma ha ancora un grande mercato in Spagna – dove c’è Ancelotti a stimarlo – e nella stessa Inghilterra.

Calciomercato Juve, assalto a Douglas Luiz: Rabiot sul piatto

Douglas Luiz in azione
Douglas Luiz © LaPresse

Secondo indiscrezioni provenienti dall’Inghilterra, la dirigenza bianconera vorrebbe mettere sul piatto il cartellino di Adrien Rabiot più 15 milioni di euro pur di arrivare a Douglas Luiz, l’emergente centrocampista brasiliano dell’Aston Villa. Con una valutazione di mercato nominale intorno ai 35 milioni – ma i Villans intendono incassare di più – il giocatore è già ambìto da diversi club. Inglesi ma anche italiani. Un tentativo lo aveva già fatto la Roma, proprio in chiusura del precedente mercato invernale, ricevendo in risposta un secco no.

La strategia della Juve però, ora potrebbe far colpo. Sia per la modalità dell’affare – Rabiot sarebbe un top player nella rosa del club di Birmingham -sia per i tempi della possibile trattativa. Col contratto del giocatore brasiliano in scadenza nel 2023, ed un rinnovo che ancora tarda ad arrivare, è plausibile che il club inglese possa (o debba) valutare una cessione prima dell’inizio della prossima stagione. Per evitare di perdere Douglas Luiz a zero di lì a poco.