Il top club piomba su Inzaghi: l’Inter comincia a tremare

Sirene francesi per Simone Inzaghi: il Paris Saint Germain vuole il tecnico dell’Inter per il nuovo progetto

L’eliminazione dagli ottavi di finale di Champions League potrebbe portare il Paris Saint-Germain ad effettuare una vera e propria rivoluzione, partendo dalla panchina.

(Simone Inzaghi via LaPresse)

Potrebbe terminare dopo un anno e mezzo l’avventura di Mauricio Pochettino sulla panchina del Paris Saint-Germain. L’eliminazione dalla Champions League contro il Real Madrid mette in dubbio l’efficacia del progetto attuato in estate, con l’arrivo di ulteriori top player, tra cui Lionel Messi, all’ombra della Torre Eiffel.

Tanti soldi spesi, pochi, pochissimi risultati raccolti. Ecco perché il club parigino potrebbe decidere di rifondare la squadra. Gli addii di alcuni top player come Kylian Mbappé potrebbero consentire alla società di nuovi fondi cash da investire sul mercato di rifondazione. Tutto, o molto, dipenderà da chi guiderà il Paris Saint-Germain a partire dalla stagione 2022-2023. E in tal senso, il direttore sportivo Leonardo potrebbe guardare in casa Inter.

(Simone Inzaghi via LaPresse)

Rivoluzione Psg, occhi su Simone Inzaghi

Potrebbe essere Simone Inzaghi il prescelto per sostituire Mauricio Pochettino sulla panchina della formazione transalpina. Il tecnico argentino ha vinto una Coppa ed una Supercoppa francese, non riuscendo a conquistare la Ligue 1 lo scorso anno e fallendo anche in questa stagione l’obiettivo Champions League. Ecco perché in estate la dirigenza parigina potrebbe decidere di anticipare i tempi del divorzio, attualmente in programma per il 30 giugno 2023, quando scadrà il contratto in essere che lega l’ex Tottenham al Psg.

L’idea giusta per il futuro potrebbe essere rappresentata dal puntare su Simone Inzaghi, allenatore giovane e che in Italia ha sempre valorizzato gli organici a disposizione, a Roma sponda Lazio prima e ora all’Inter. Ecco perché il club parigino potrebbe puntare su di lui, mettendo sul piatto un’offerta che farebbe vacillare l’ex centravanti che all’Inter guadagna circa 4,5 milioni di euro. Ovviamente, servirebbe anche un accordo “tecnico”: Inzaghino avrebbe l’esigenza di dare chiare indicazioni sulla squadra da costruire ed allenare. Per ora resta un’ipotesi, ma in casa Inter il timore c’è.