Allegri e la Juventus furibondi, l’Inter sbanca tra la polemiche

Match infuocato all’Allianz Stadium: la decide Calhanoglu dal dischetto tra le veementi proteste della panchina bianconera

Soffrendo durante quasi tutto l’arco del match – e solamente grazie ad un rigore contestatissimo dalla Juve per un doppio motivo – l’Inter fa il colpaccio all’Allianz Stadium restando in corsa nella lotta Scudetto. Il match-winner è Hakan Calhanoglu, che dal dischetto trafigge Szczesny grazie ad un penalty che farà parlare per molto tempo tifosi ed addetti ai lavori.

Hakan Calhanoglu rigore
Hakan Calhanoglu © LaPresse

La Juve gioca una partita gagliarda, quasi costantemente all’attacco, portando vari pericoli dalle parti di Handanovic: l’Inter impensierisce Szczesny solo una volta nel primo tempo, fino al fatidico 44′, quando Irrati concede il rigore ai nerazzurri per un fallo di Morata su Dumfries. Calhanoglu dal dischetto si fa ipnotizzare dal portiere polacco, ma il penalty viene fatto ripetere – tra l’altro nelle carambole successive al rigore la palla era entrata in porta – per l’entrata anticipata in area di de Ligt, che era intervenuto sulla ribattuta, e forse anche di Chiellini. Nella ripresa la Juve continua a spingere ma senza costrutto: tra mille sofferenze, e con altre proteste della Juve protrattesi anche a fine gara, l’Inter la porta a casa.

Juventus-Inter 0-1: il tabellino del match

Juventus Inter
Juventus Inter © LaPresse

Juventus (4-2-3-1): Szczesny; Danilo, De Ligt, Chiellini, Alex Sandro (72′ De Sciglio); Locatelli (34′ Zakaria), Rabiot (84′ Arthur); Cuadrado (84′ Bernardeschi), Dybala, Morata (72′ Kean); Vlahovic
A disposizione: Perin, Pinsoglio, Bonucci, Rugani.
Allenatore: Allegri

Inter (3-5-2): Handanovic, D’Ambrosio, Skriniar, Bastoni; Dumfries (58′ Darmian), Barella, Brozovic (77′ Gagliardini), Calhanoglu (77′ Vidal), Perisic; Dzeko (90′ Gosens), Lautaro Martinez (58′ Correa
A disposizione: Radu, De Vrij, Sanchez, Vecino, Ranocchia, Dimarco, Caicedo.
Allenatore: Inzaghi

Arbitro: Irrati di Pistoia

Rete: 45’+4′ Calhanoglu rig

Ammoniti: Lautaro Martinez, Rabiot, Locatelli, Perisic, Calhanoglu