Juventus-Inter, la rabbia di Rabiot: “Difficile giocare 11 contro 12”

Il post-partita dell’Allianz Stadium ha seguito la falsariga delle polemiche vissute in campo: il francese non le manda a dire sui social

È stata una vera battaglia. In campo come negli atteggiamenti sia sul rettangolo di gioco che nel post-gara. Juventus-Inter non ha tradito le attese di partita calda, sentita e tradizionalmente contraddistinta da proteste e polemiche. Gli episodi del primo tempo – su tutti l’assegnazione del calcio di rigore a favore dei nerazzurri con successiva ripetizione del penalty – hanno tenuto banco anche nelle dichiarazioni post-partita.

Hakan Calhanoglu rigore
Hakan Calhanoglu © LaPresse

Subito dopo la realizzazione di quello che alla fine sarebbe risultato il gol-vittoria, Massimiliano Allegri è andato su tutte le furie togliendosi la giacca e scaraventandola violentemente a terra. Anche tra i giocatori è serpeggiato un qual certo nervosismo, coi calciatori dell’Inter che hanno chiesto. al minuto 18, il secondo giallo per Adrien Rabiot, reo di un intervento su Lautaro non sanzionato nemmeno con un fallo a favore dell’Inter. Proprio il francese ex PSG, attraverso i suoi canali social, ha espresso tutto il suo disappunto dopo il fischio finale del match.

Juventus-Inter, Rabiot esplode sui social

Juventus Inter rigore
Juventus Inter rigore © LaPresse

Questo il commento del transalpino sul suo profilo ufficiale Instagram:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Adrien Rabiot (@adrienrabiot_25)

Inevitabili le reazioni, dei tifosi juventini ma anche di quelli nerazzurri, all’accusa nemmeno troppo velata che il centrocampista ha fatto all’arbitro Irrati.