Chiellini saluta il suo popolo: il messaggio d’addio è da brividi

Il veterano bianconero disputerà la sua ultima gara davanti al pubblico di casa contro la Lazio: il messaggio d’addio è commovente

Al pari di Paulo Dybala – anch’egli protagonista di un post d’addio al popolo juventino in vista dell’ultima gara casalinga della stagione in corso – anche per Giorgio Chiellini è arrivato il momento dei saluti. Proprio lui, un ex Fiorentina, entrato nel cuore dei tifosi bianconeri, lascia la Vecchia Signora dopo 17 anni di onorata militanza nel club.

Giorgio Chiellini Calciomercato
Giorgio Chiellini © LaPresse

Contro la LazioChiello‘ – questo il suo soprannome affibiatogli negli anni – saluterà il club col quale ha vinto 10 Scudetti e tanti altri titoli. Il messaggio d’addio, affidato al suo profilo jInstagram, è di quelli che lasciano il groppo in gola ad ogni juventino che si rispetti. Chiellini è stata una vera  bandiera bianconera, con 559 presenze totali in tutte le competizioni. Contro i biancocelesti verrà toccata quota 560, in attesa di capire se nell’ultimissima gara di campionato Allegri lo farà scendere in campo.

Il commiato di Chiellini: il post è da brividi

Giorgio Chiellini saluta
Giorgio Chiellini © LaPresse

È arrivato il giorno. Questa sera un vortice di emozioni mi attraverserà. La Juve per me è stata tutto. La mia giovinezza, l’esperienza, la maturità. La voglia di vincere, la gioia del trionfo, l’accettazione della sconfitta. L’ebrezza della sfida, il duello in campo, la mia testa sempre fasciata. E poi i campioni, dentro e fuori dal prato verde, gli allenatori, i dirigenti, tutte le persone dello staff… Uomini che sono passati lasciandomi sempre qualcosa. Qualcosa che ho avuto la cura di raccogliere, conservare e custodire“, inizia il lungo messaggio.

Tre. Il mio numero. Ma anche le sensazioni che ora convivono nel mio animo. GIOIA, per un’avventura finita così, per aver realizzato ogni sogno, immaginabile e non, e di rimanere per sempre nella storia di questo grande club. SERENITÀ, di scegliere il momento giusto per salutare, di lasciare ancora a un livello consono rispetto a quello che sono stato, di aver condiviso tanti valori ed emozioni che nessuno potrà mai cancellare. GRATITUDINE, per tutta la Juventus, per la famiglia Agnelli che mi ha adottato in tutti questi anni, per i miei affetti più cari e per tutte le persone a cui voglio bene, senza i quali non sarei la persona che sono adesso, perché loro sono stati una fonte inesauribile di supporto ed energia e mi hanno accompagnato sempre in questo lungo viaggio”.

“Mi ritrovo così davanti al più bello dei tramonti, provando a immaginare una nuova alba. Perché il viaggio non finisce. Non so ancora che cosa mi aspetti dopo. Ma saranno un altro tempo e un’altra storia. Questo invece è il momento dei saluti e di un’infinita e profonda gratitudine. Grazie. Grazie a tutti, ai tifosi e agli avversari. Grazie per avermi accolto, sopportato, supportato. Grazie per aver dato senso al significato della parola sogno. Grazie, fino alla fine, grazie“, conclude il difensore.