Maldini tenta il maxi scambio in Serie A: risposta immediata

Un obiettivo del Milan già conteso dalle big di Spagna potrebbe arrivare a Milanello grazie ad un maxi scambio: la risposta del club

Già al centro di un clamoroso passaggio di proprietà che ha visto l’inaspettata usicta di scena di Investcorp a favore di RedBird, il Milan vive ore di frenetica ansia ed attesa: quelle che lo separano dal tanto agognato Scudetto. Il mercato però, a prescindere da come finirà al Mapei Stadium, va avanti. Paolo Maldini e la dirigenza rossonera hanno da tempo messo nel mirino un profilo della nostra Serie A già ambìto da almeno due top club europei.

Paolo Maldini sorridente
Paolo Maldini © LaPresse

L’idea del Diavolo sarebbe quella di mettere su piatto due giocatori  – protagonisti di un’ottima stagione lo scorso anno ma un po’ in fase calante nell’annata in corso – per convincere il Napoli a cedere il suo gioiello. Sul centrocampista insistono le mire di Real Madrid e Barcellona, che però si sono sempre dovute scontrare con la volontà del vulcanico presidente De Laurentiis di non scendere a compromessi. Di alcun tipo. Compresa, e qui si incaglierebbe il disegno del Milan, la possibilità di cedere uno dei suoi attraverso uno scambio di giocatori.

Il Milan tenta il maxi-scambio per Fabiàn Ruiz: il Napoli fa muro

Fabian Ruiz Calciomercato
Fabian Ruiz © LaPresse

L’obiettivo si chiama Fabiàn Ruiz, il metronomo del centrocampo di Luciano Spalletti per il quale il presidente azzurro ha già resistito a vari assalti la scorsa stagione. La dirigenza rossonera vorrebbe mettere sul piatto i cartellini di Ante Rebic e di Alexis Saelemakers, due che hanno contribuito alla crescita del Milan ma che ora sono ritenuti ‘sacrificabili’ in vista di un colpo da top club. Sommando la valutazione dei due (15 milioni il primo, 20 il secondo), non si arriverebbe nemmeno alla cifra – rigorosamente cash oltretutto – che De Laurentiis sarebbe disposto ad accettare per il suo gioiello. L’affare, dunque, resta complicato.

Resta da capire la volontà del giocatore, che potrebbe essere decisiva nel vincere le resistenze del patron azzurro. La telenevola Insigne però avrebbe già dimostrato una cosa: se le cose non vanno nella direzione indicata da De Laurentiis, difficilmente vengono completate secondo le volontà della controparte…