Il Milan sfida Juve e Inter: nuovo sgarbo e colpo da 35 milioni

Si fa complicata la permanenza del big alla corte di Spalletti: piomba il Milan di Paolo Maldini, che sfida Inter e Juve a suon di milioni

Talvolta le più grandi occasioni di mercato, anzichè risiedere in campionati top che pagano ingaggi altissimi, sono proprio ad un passo da casa, nella nostra Serie A. Non è un caso infatti che Hakan Calhanoglu si sia trasferito a zero dal Milan all’Inter e che il Napoli stia seriamente pensando a Federico Bernardeschi come pedina low cost per la prossima stagione. Già, il Napoli. Il club partenopeo si prepara a respingere gli assalti per un suo big il cui futuro all’ombra del Vesuvio si sta addensando di nubi minacciose.

Paolo Maldini felice
Paolo Maldini © LaPresse

Sul giocatore, per il quale De Laurentiis ha respinto assalti milionari dalla Premier fino allo scorso anno, è sempre vivo l’interesse di Juventus ed Inter. Nelle ultime ore però, si sarebbe affacciato minaccioso anche il Milan, deciso a tornare in fretta nell’élite del calcio che conta anche a livello europeo. La situazione contrattuale del campione si è fatta via via più complicata: il rinnovo non arriva, il contratto scade nel 2023, e certamente il patron azzurro non vorrà perdere il giocatore ‘a zero’. Si profila dunque una possibile cessione: il Milan fa sul serio edè pronto a beffare le sue rivali.

Koulibaly-Napoli, è addio? Piomba il Milan

Kalidou Koulibaly appalude
Kalidou Koulibaly © LaPresse

Già perso Insigne, che è volato a Toronto con un ingaggio milionario, il popolo napoletano potrebbe ben presto salutare un’altra colonna della squadra. Kalidou Koulibaly non è infatti affatto certo di proseguire la sua avventura a Napoli. Il nodo del rinnovo – sostiene La Gazzetta dello Sport-  è l’ingaggio: attualmente il calciatore guadagna 6 milioni netti all’anno e la proposta di rinnovo da parte del Napoli non è oltre i 3 milioni netti. Per il momento il patron azzurro ha offerto dunque solo la metà, e se le cose non cambieranno con ogni probabilità sarà divorzio. Il senegalese ha ancora un anno di contratto, per cui c’è da considerare anche l’opzione che nel 2023 potrebbe liberarsi a zero. Sulle tracce del giocatore, valutato 35-40 milioni, ci sono già Barcellona, PSG, Juventus ed Inter.

Alla corsa si è dunque iscritto anche il Milan, che conta sulla fresca immissione di liquidità che a breve avverrà con la cessione a RedBird. 35 milioni è un prezzo certamente sostenibile per le casse del club rossonero, che sfida apertamente le rivali italiane e straniere per accaparrarsi un giocatore che ancora fa la differenza sopratuttto nella nostra Serie A.