CMNEWS | La Salernitana riparte dopo Sabatini: il toto-ds e il futuro di Nicola

La Salernitana è chiamata a ripartire dopo l’addio di Walter Sabatini. Caccia al nuovo direttore sportivo in attesa di chiarire anche il futuro di Davide Nicola

Dopo aver centrato l’impresa salvezza, la Salernitana azzera tutto, o quasi. Oggi si è consumato il divorzio con Walter Sabatini, figura di riferimento dei primi mesi del nuovo corso societario. Scatta il toto-ds in casa granata.

Davide Nicola © LaPresse

Ore calde e frenetiche in casa SalernitanaL’addio di Walter Sabatini ha rappresentato un fulmine a ciel sereno per i tifosi granata, particolarmente legati alla figura dell’esperto dirigente umbro. Nel primo pomeriggio, la società ed il dirigente hanno reso noto di “non proseguire il rapporto di lavoro per la stagione calcistica 2022-2023”. 

Un divorzio che rischia di compromettere anche la permanenza di Davide Nicola. Solo pochi giorni fa il tecnico piemontese aveva raggiunto l’intesa col club per il rinnovo contrattuale (contratto biennale da 800mila euro a stagione ma con la possibilità per la società di interrompere anzitempo il rapporto a fronte di una penale), ma ad ora il nuovo accordo non è stato ancora ratificato dalla società.

Gianluca Petrachi © LaPresse

Salernitana, via Sabatini: la situazione

Ora, in casa granata, è caccia al nuovo direttore sportivo. In queste ore sono stati accostati tanti nomi al club campano. Il più “forte” sarebbe quello dell’ex Roma e Torino, Gianluca Petrachi. Tra i nomi sul taccuino ci sarebbe anche quello di Sean Sogliano. Ad ora non ci sono conferme sulla possibile candidatura di Pierpaolo Marino, profilo particolarmente gettonato tra i tifosi.

Ci sarà da chiarire anche la situazione relativa all’allenatore. Dopo la fumata bianca di pochi giorni fa, sarà necessario un nuovo confronto tra il patron Danilo Iervolino ed il tecnico Davide Nicola. Le parti si aggiorneranno per confermare il nuovo accordo e la volontà di andare avanti oppure – eventualmente – cambiare strada.