C’è il PSG di mezzo, scelta fatta: Juventus e Inter ‘tradite’

Uno degli obiettivi di mercato di Juve, Inter e Roma, ha fatto la sua scelta: sfuma il colpo che avrebbe fatto comodo

Una, la Juve, insegue ancora Pogba. L’altra, l’Inter, lavora ai fianchi il Sassuolo per Davide Frattesi. Il terzo incomodo, la Roma, sta sì per chiudere con Nemanja Matic, ma necessita di un altro innesto nella mediana. Insomma, i top club italiani sono sempre a caccia di un centrocampista che possa migliorare la qualità a disposizione dei rispettivi tecnici.

Inzaghi e Allegri si salutano
Inzaghi e Allegri © LaPresse

Un’occasione, e che occasione, si era presentata con una vecchia conoscenza del calcio italiano. Un giocatore sacrificato sull’altare del bilancio proprio dalla società giallorossa nell’estate del 2019 e che pareva in procinto di lasciare il suo club per tornare in Italia. Il terremoto tecnico in atto nella società che detiene il cartellino del centrocampista lasciava presupporre degli spiragli. Tanto più che il contratto in scadenza nel 2023 non pare essere oggetto di rinnovo con lo staff dirigenziale.

Paredes resta al PSG, italiane fuori dai giochi

Leandro Paredes Calciomercato
Leandro Paredes © LaPresse

Rimarrò al PSG la prossima stagione“. Con queste parole, rilasciate a Radio La Red, un’emittete radiofonica argentina, Leandro Paredes ha fufato qualsiasi dubbio sul suo futuro. Il centrocampista ex Roma era stato accostato con insistenza alle società italiane sopralencate sia per via della sua situazione contrattuale, sia per il costo relativamente basso – si parlava di 20 milioni – dell’operazione. Lo stesso calciatore aveva lasciato intendere di non disdegnare un possibile ritorno in Italia. L’annuncio nella giornata di lunedì ha però cambiato tutto.

Ora le mire di Juve, Inter e Roma devono rivolgersi altrove. Per lo meno per il 2022/23, Paredes sarà un giocatore del PSG. Passi in avanti potrebbero essere fatti già nel prossimo autunno, soprattutto se non arriverà il rinnovo dell’argentino. Iporizzare un arrivo a zero all’alba dell stagione 2023/24 non è certo teoria peregerina. Ma bisogna attendere. Con tanta pazienza.