Juve, scambio con Kaio Jorge: così l’Inter va ko

La Juventus progetta il colpo per il mese di gennaio: l’Inter rischia la clamorosa beffa nella prossima sessione di calciomercato

Archiviata la partita contro la Salernitana, per la Juventus è adesso tempo di pensare al prossimo delicato match di Champions League contro il Benfica. L’infermeria bianconera continua a riempirsi e, specialmente a centrocampo, Allegri rischia di avere pochi uomini a disposizione.

Borna Sosa
Kaio Jorge © LaPresse

Le attenzioni della ‘Vecchia Signora’ sono quindi rivolte al campo ma non solo. Nonostante i numerosi arrivi nella sessione estiva di calciomercato, molto potrebbe ancora accadere in entrata già nel mese di gennaio. Sul piede di partenza Kaio Jorge.

Inter furiosa: così la Juve firma il sorpasso

Borna Sosa
Simone Inzaghi © LaPresse

Il brasiliano è attualmente infortunato ma, dall’anno nuovo, proverà a cercare fortuna altrove per giocare con continuità. E la Juventus, da questo punto di vista, avrebbe in mente un possibile scambio con il gioiello verdeoro come pedina per regalare ad Allegri il colpo che farebbe infuriare l’Inter. Fari proiettati all’estate 2023, quando riaprirà la sessione di calciomercato per la quale la Juventus ha già in mente un nome su tutti per ‘sistemare’ la corsia mancina presieduta adesso da Alex Sandro. Ed il nome che piace non poco al ds Cherubini, così come a Marotta per l’Inter, è quello di Borna Sosa.

Il talento dello Stoccarda, classe 1998, nonostante la scadenza contrattuale ferma al 30 giugno 2025 potrebbe dire addio alla società tedesca. Ci ha pensato a lungo l’Inter ma la ‘Vecchia Signora’, con l’inserimento di Kaio Jorge nella trattativa, conta di provare a beffare gli eterni rivali. Borna Sosa è valutato circa 20-25 milioni di euro mentre Kaio Jorge, reduce da un lungo infortunio dopo aver giocato molto poco in bianconero, non oltre i 10-12.

Borna Sosa
Borna Sosa © LaPresse

Situazione dunque in divenire ma i piani juventini possono, di fatto, stravolgere quelli dell’Inter: Borna Sosa tra le priorità della società di Andrea Agnelli.