Pioli ci crede: colpo gratis dal Barcellona

Arrivano importanti novità dalla Spagna con un pezzo di storia che ha annunciato il suo addio a fine stagione

Dalla Catalogna arrivano interessanti notizie circa un addio rumoroso. Non è una novità oramai veder giocatori di un certo blasone lasciare i propri club di appartenenza portando i contratti a scadenza.

Stefano Pioli tenta il colpaccio Busquets
Stefano Pioli @LaPresse

Il Milan si è allertata immediatamente dopo aver appreso l’addio certo del centrocampista il prossimo giugno 2023. Con un totale di 686 presenze in carriera e la bellezza di 53.920 minuti giocati è uno dei calciatori più longevi ad aver militato nella stessa squadra dal settore giovanile alla prima squadra. Secondo ‘El Nacional’ l’addio a giugno è cosa certa perché il capitano ha già comunicato la sua decisione alla dirigenza.

Barcellona, il capitano ai saluti: arriva in Serie A

Sergio Busquets non rinnoverà con il Barcellona
Sergio Busquets @LaPresse

Sergio Busquets ha comunicato a La Porta e Alemany che non rinnoverà il contratto in scadenza a giugno 2023. Xavi è stato già messo a conoscenza di questa decisione e non è chiaro se il giocatore opterà per il ritiro definitivo dal calcio giocato. Il centrocampista che in carriera ha messo a segno 18 reti e collezionato 43 assist ha già ricevuto interessamenti “esotici”, un classico ormai nel calcio di oggi. Il Milan però ci sta pensando, anche se la linea societaria è rivolta da anni verso i giovani e un progetto di lunga durata. In ogni caso il Milan dovrà fare degli sforzi per battere la concorrenza dei contratti milionari provenienti da Stati Uniti e Qatar, ma soprattutto l’ammaliante possibilità per Busquets di ricongiungersi a Guardiola. Ci sono tante strade percorribili per il capitano blaugrana ma la destinazione italiana è particolarmente gradita, soprattutto se la squadra di destinazione parteciperà a competizioni europee di un certo calibro. Busquets attualmente è il giocatore più pagato della rosa con 20 milioni di ingaggio annui, anche a seguito delle riduzioni di stipendio dell’ultimo biennio.

Il Milan potrà però fare leva sull’età del ragazzo, che a 34 anni non ha più tante stagioni di carriera davanti a sé. I rossoneri avrebbero bisogno di un centrale con le skill di Sergio Busquets, ma la concorrenza è veramente molta e non è detto che il giocatore non decida di ritirarsi completamente dal calcio giocato. Magari per intraprendere forse la carriera di allenatore come molti suoi colleghi. Per ora comunque quella di Busquets rimane solo un’idea.