L’ex Juve intralcia i piani di Allegri: Marotta gongola

Il Ds del club bavarese potrebbe decidere i destini di mercato di Juve e Inter nelle scelte sui terzini da vendere o da comprare

Protagonista, nella scorsa estate, del costoso affare de Ligt con la Juventus, il Bayern Monaco ha già dimostrato ampiamente che quando c’è bisogno di spendere, non ci si tira indietro. Lo stesso colpo Sadio Mané, strappato al Liverpool, è lì a dimostrare questo assunto. Il club bavarese potrebbe ora entrare in ‘rotta di collisione’ con la società bianconera, contestualmente alla partita che sta già disputando con l’Inter per il cartellino di Marcus Thuram.

Max Allegri arrabbiato
Max Allegri © LaPresse

Nelle mire del colosso teutonico è infatti entrato un giovane calciatore francese, classe 2003, che aveva già attirato le attenzioni della dirigenza piemontese. Contemporaneamente però, il Ds del Bayern Hasan Salihamidzic non ha mai chiuso il dialogo con Beppe Marotta per il possibile arrivo di Denzel Dumfries in Baviera. Del resto, si sa, all’Inter ormai nessuno è più incedibile. A maggior ragione se arriva qualcuno con una sostanziosa offerta cash.

Salihamidzic ‘decide’ le strategie di Juve e Inter

Dicevamo del gioiello transalpino, uno che nonostante la giovanissima età è già titolare nel Lione, con cui ha giocato in 14 gare di campionato. Parliamo di Malo Gusto, il laterale destro che fa gola a mezza Europa. E ovviamente anche al Bayern. Se l’offensiva tedesca sul francese si concretizzerà, la Juve dovrà cambiare obiettivo per la sua corsia di destra. A meno che i tedeschi non scelgan la strada che porta all’olandese dell’Inter, già tra i maggiori candidati ad un possibile addio a fine stagione.

Hasan Salihamidzic sorridente
Hasan Salihamidzic © LaPresse

In questo caso la Beneamata potrebbe giovarsi di un bel gruzzoletto derivante dalla remunerativa cessione dell’ex PSV, mentre la Juve eliminerebbe una pericolosa concorrente nella corsa a Malo Gusto. La scelta di Salihamidzic diventa quindi determinante per delineare anche le successive mosse di mercato di Juventus ed Inter.