Affare con Ancelotti, Marotta pensa al sacrificio del big

Clamorosa svolta di mercato in casa Inter: il pressing del Real sul gioiello nerazzurro apre degli scenari inaspettati

Partito col vento in poppa e accreditato di ripetere, se non addirittura migliorare, la straordinaria stagione scorsa, il Real Madrid di Carlo Ancelotti aveva iniziato a scricchiolare già prima dell’inizio del Mondiale. Complice, in precedenza, anche lo stop di Karim Benzema, e forse la stancehzza fisica e mentale di tanti giocatori impegnati fino alla fine della kemesse asiatica, la squadra Merengue ha steccato completamente l’ultima uscita di campionato, scivolando a -3 dalla capolista Barcellona.

Giuseppe Marotta Calciomercato
Giuseppe Marotta © LaPresse

Il reparto che preoccupa maggiormente è la difesa, con Rudiger e Militao che non forniscono adeguate garanzie e un Ferland Mendy che pare esser giunto al capolinea della sua esperienza nella capitale. Per rinnovare la difesa, Florentino Perez ha già puntato Josko Gvardiol, uno dei calciatori più ‘on fire’ del momento. Non si è mai persa di vista però una pista che porta direttamente alla nostra Serie A, e più precisamente in casa Inter. Il gioiello della Pinetina deve ancora rinnovare il contratto in scadenza nel 2024: Ancelotti è pronto allo scambio stellare.

Il piano di Ancelotti per arrivare a Bastoni

L’idea del club spagnolo è semplice quanto di non facile realizzazione per la presumibile resistenza che opporranno i nerazzurri. Appurata la già acclarata decisione di disfarsi di Mendy, Ancelotti vorrebbe offrirlo all’Inter in cambio di Alessandro Bastoni. I due giocatori avrebbero pure la stessa valutazione di mercato, ma il club meneghino ha sempre dichiarato di non voler prendere in esame offerte inferiori ai 70-80 milioni cash.

Alessandro Bastoni in azione
Alessandro Bastoni © LaPresse

A questo punto il Real dovrebbe mettere sul piatto un conguaglio di almeno 20 milioni, considerando che Mendy è valutato 60 milioni dal club iberico. Il sogno di Ancelotti per la sua difesa è e resta il succitato Gvardiol, sul quale però i top club di Premier sembrano in netto vantaggio. Tutte le risorse si concentreranno allora su Bastoni. Con un pressing che però dovrà essere portato con ben altre argomentazioni.