Mondiali, verso i quarti di finale: le 8 regine a confronto

brasile

MONDIALI BRASILE 2014 – Questa sera prendono il via i quarti di finale di un Mondiale strano, un evento ricco fin qui di outsiders e risultati impensabili come non accadeva da tempo. Tra i colossi del calcio trovano spazio ovviamente i padroni di casa del Brasile ai quali tocca uno dei peggiori avversari ovvero la Colombia di James Rodriguez capocannoniere della competizione con cinque reti. Nello stesso ramo di tabellone c’è spazio anche per una sfida tutta europea tra Francia e Germania, due Nazionali rinvigorite dall’ingresso in rosa di giovani interessantissimi. Dalla parte opposta troviamo Olanda-Costa Rica e Argentina-Belgio. Il primo dei due incontri in teoria dovrebbe avere un esito già deciso in favore degli Orange ma attenzione a fare pronostici contro questi sorprendenti Ticos capaci di far la pelle nell’ordine a Uruguay, Italia e Grecia (senza dimenticare lo 0-0 contro l’Inghilterra) sicuramente non le ultime arrivate. Il secondo è un match aperto ad ogni pronostico; Messi si troverà di fronte una schiera di talenti purissimi e allora si vedrà se la Pulce sarà davvero in grado di caricarsi sulle spalle la Seleccion. Ma l’Argentina, assicurano, non è solo Messi.

BRASILE-COLOMBIA
Ora o mai più. I carioca hanno la chance di far sognare un popolo intero e i campioni non mancano. Da una difesa sicura e affidabile (Thiago Silva e David Luiz) alla classe dei giovani Neymar e Oscar oltre ai favori del tifo casalingo: basterà per superare la Colombia? I Cafeteros, a differenza dei brasiliani, non hanno problemi in zona gol. Il capocannoniere del torneo è James Rodriguez, uno che di ruolo non fa il bomber: non mancano comunque gli attaccanti di razza (Jackson Martinez e Teo Gutierrez). Attenzione alla variabile impazzita Cuadrado.

FRANCIA-GERMANIA
Partiamo subito dai tedeschi: la Germania sembra aver perso parte dell’entusiasmo iniziale dopo il roboante 4-0 rifilato al Portogallo. La squadra di Low ha abbassato improvvisamente l’asticella del proprio rendimento fino a svolgere il minimo indispensabile. Nell’ultima sfida contro l’Algeria si sono viste pecche nel reparto offensivo e poche idee in mezzo al campo. La Francia? Nessuno oltralpe si aspettava un Mondiale simile. Non solo quarti di finale ma un mix fra veterani e giovani che, a differenza dall’Inghilterra, sta funzionando alla grande. Benzema è al top della forma e Pogba ha la cresta altissima.

OLANDA-COSTA RICA
I meno accorti bolleranno questo quarto di finale come una passeggiata per l’Olanda di Robben, Sneijder e Van Persie. Niente di più sbagliato. Intanto perché pur nella loro forza, gli Orange non sono sinonimo di affidabilità totale. Lo si è visto nella sfida contro il Messico dove la rimonta allo svantaggio iniziale è arrivata soltanto in extremis. Chissà come reagirà l’Olanda di fronte ad una squadra, la Costa Rica, che giocherà quanto mai racchiusa in un guscio. I costaricani hanno ottenuto vittorie importanti proprio utilizzando la seguente filosofia: prima pensiamo a non prenderle, poi semmai attacchiamo.

ARGENTINA-BELGIO
Entrambe le squadre in questione assicurano spettacolo e gol. L’Argentina si affida alle magie di Messi e a un collettivo ritrovato mentre il Belgio ha diverse armi per scalfire la retroguardia sudamericana ma poca esperienza in campo internazionale. La generazione d’oro della squadra di Wilmots si sta affacciando soltanto adesso in certi palcoscenici mentre Sabella può contare su uomini già fatti: Di Maria, Higuain e Mascherano soltanto per citarne alcuni. Sfida aperta ad ogni possibile risultato. Azzardo: chi supera il turno vola in finale?

Anticipazioni, indiscrezioni e rumors di mercato: segui CMNews.com su Twitter per non perderti nulla!

Segui @Fede0fede – www.calciomercatonews.com