Home Mercato Milan, sprint per il colpo in mediana: si chiude in giornata?

Milan, sprint per il colpo in mediana: si chiude in giornata?

CONDIVIDI

Il mercato del Milan inizia a prendere forma e dopo Krunic ed Hernandez potrebbe vedere l’acquisto di Jordan Veretout: i rossoneri alzano l’offerta per centrocampista della Fiorentina

Milan Veretout Fiorentina
Paolo Maldini (Getty Images)

Il Milan non vuole fermarsi e continua quello che è il suo piano per il calciomercato estivo, tra numerosi nomi in partenza e possibili colpi in entrata. La dirigenza rossonera vuole regalare un centrocampo tutto nuovo al neo allenatore Marco Giampaolo per il suo 4-3-1-2. Tra i partenti resta Lucas Biglia, vera delusione nel biennio rossonero e flop del mercato che fu, imbastito dal duo Fassone-Mirabelli. Proprio Biglia potrebbe essere la pedina di scambio ideale per arrivare ad un pupillo di Giampaolo: Jordan Veretout.

Leggi anche ——-> Calciomercato Milan, occasione dal Barcellona per la mediana

Milan, all in su Veretout: aumenta l’offerta per il francese

La Fiorentina dirà addio, nei prossimi giorni, a Jordan Veretout. Il Milan, secondo ‘Sportmediaset‘, sta tentando l’affondo per il centrocampista francese corteggiatissimo anche dalla Roma. Proprio per evitare inserimenti dell’ultimo minuto da parte dei giallorossi, Maldini sarebbe pronto ad alzare l’offerta per il 26enne ed accontentare Giampaolo. Si tratterebbe di 16 milioni cash più il cartellino, come prevedibile, di Lucas Biglia. L’argentino viene valutato almeno 6 milioni di euro per motivi di bilancio: il Milan attende la risposta definitiva che puntellerebbe, in caso di esito positivo, ulteriormente la mediana di Giampaolo.

Per tutte le ultime notizie sul mercato del Milan CLICCA QUI

Veretout, inoltre, non è stato convocato dal club gigliato per la tournèe statunitense che vedrà protagonista la squadra di Vincenzo Montella. Chiaro segnale che l’affare potrebbe farsi ed anche in tempi relativamente stretti. Il Milan prepara l’assalto: Veretout è più vicino a salutare la Fiorentina: il rosso ed il nero nel suo destino.

S.C