Calciomercato Juventus, incerto il futuro di Cuadrado: le parole dell’esterno e gli scenari

Juan Cuadrado resta una risorsa preziosa e silenziosa della Juventus, ma il suo futuro potrebbe essere lontano dai bianconeri e le sue parole lasciano qualche dubbio

Juventus Cuadrado Roma Milan
Cuadrado (Getty Images)

Il calciomercato della Juventus sta continuando nonostante la chiusura ufficiale delle trattative. L’annuncio della lista Champions ha senza dubbio alimentato nuove voci, vista l’esclusione di due pezzi da novanta come Emre Can e Mandzukic. Chi invece è una presenza costante e affidabile è Juan Cuadrado, ormai da 4 anni in bianconero. Il colombiano, pur non essendo sempre titolare soprattutto nelle ultime due stagioni – ha ricoperto un ruolo di grande importanza -. L’ex Fiorentina e Chelsea è un vero e proprio jolly che garantisce grande affidabilità e costanza di rendimento.

Leggi anche —–> Juventus, Bernardeschi e il messaggio sul futuro: “A nessuno piace stare fuori…”

Calciomercato Juventus, Cuadrado: “Al mio ritorno incontrerò la società”

Per tutte le ultime notizie sul calciomercato della Juventus CLICCA QUI!

Da Allegri a Sarri, la Juventus continua ad apprezzare le qualità anche nello spogliatoio di Juan Cuadrado. L’esterno classe ’88 è uomo di gruppo e tatticamente consente ai suoi allenatori di cambiare veste in ogni momento. Esterno offensivo, ala a tutto campo e negli ultimi mesi perfino terzino destro. Quest’ultimo ruolo da non sottovalutare, visto che i bianconeri hanno solo tre terzini di ruolo in rosa. Cuadrado è stato inserito in lista Champions ed è un attestato di stima importante da parte di Sarri e della dirigenza, visto il caos che si è creato per le due esclusioni eccellenti di Can e Mandzukic.

Lo stesso esterno colombiano ha parlato del suo futuro dal ritiro della nazionale: “Se resterò alla Juve? Credo di sì, sono molto grato alla società e sono felice di farne parte, anche se mi rimane soltanto un anno di contratto – ha detto ai cronisti dopo il pari col Brasile -. Quando tornerò a Torino incontrerò la società. Sono nelle mani di Dio e spero di trovare la soluzione migliore”. La notizia, dunque, è che ci sarà il vertice con la dirigenza bianconera e per forza di cose si dovrà arrivare a una soluzione definitiva. Da una parte il rinnovo, dall’altra la cessione a gennaio o addirittira l’arrivo a scadenza e l’addio a zero l’estate prossima. Probabile che si vada verso il rinnovo (ma bisogna stringere), ma nella sessione invernale potrebbero farsi sotto alcune squadre come la Roma.

F.I.