Calciomercato, da Pinamonti a Tonali | I giovani ‘strapagati’ dalle big!

Da Andrea Pinamonti a Sandro Tonali, passando per Sebastiano Esposito e tanti altri ancora: quando i giovani vengono ‘strapagati’ e non mantengono le aspettative

Tonali
Tonali (Getty Images)

Giovani, di talento e dal futuro assicurato. O quasi: sono diversi i giovani calciatori ‘strapagati’ dalle rispettive squadre e che rischiano di terminare con nulla di fatto. Andrea Pinamonti, Sandro Tonali, Sebastiano Esposito e tanti altri ancora. Quelli che sarebbero dovuti essere i portabandiera della next-gen del calcio italiano, invece, si trovano in difficoltà e senza aver dimostrato ancora il proprio valore. Almeno non al 100%.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, Eriksen per il vice Lukaku | Proposto lo scambio

Calciomercato, da Pinamonti a Tonali: quanti giovani ‘strapagati’

A reggere la fila dei giovani ‘strapagati’, ovviamente, c’è Sandro Tonali: il gioiellino di casa Brescia è stato prelevato dal Milan nello scorso mercato per la cifra di 32 milioni di euro. Un gruzzoletto che quasi stona dinanzi alle statistiche raccolte dall’ex rondinella, che a stento è riuscito ad imporsi come titolare nelle gerarchie di Pioli e che nell’ultima gara (quella contro il Benevento) si è fatto espellere durante il primo tempo.

Pinamonti calciomercato Inter
Pinamonti @ Getty Images

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, trovato il vice Cuadrado | Idea in Spagna

Dall’altra parte del fiume, però, c’è chi non se la passa meglio: l’Inter deve fare i conti con il baby Sebastiano Esposito, che in prestito alla SPAL sta convincendo il giusto, al netto dell’ingaggio giratogli dal club (600mila euro annui) e delle aspettative riposte sul giovane 2002. E poi Andrea Pinamonti(ri)costato ai nerazzurri ben 20 milioni di euro (8 di parte fissa e 12 di bonus facilmente raggiungibili), dopo che l’estate scorsa aveva provato a ritagliarsi uno spazio importante al Genoa. L’ex golden boy del vivaio nerazzurro è adesso in uscita: da settembre ha raccolto soltanto 45′ minuti, in tre spezzoni di partita tra Serie A e Champions League. Ne sa qualcosa, in materia, anche la Juventus, che ha versato 40 milioni di euro nelle casse dell’Atalanta per Dejan Kulusevski, finito adesso ai margini delle rotazioni di Andrea Pirlo ed incapace di ripetersi sui livelli mostrati a Parma.

Cutrone (@Getty Images)

Menzione d’onore, poi, per Simone Muratore, passato per quasi 8 milioni di euro dalla Juventus all’Atalanta e adesso in prestito alla Reggiana, e per l’ex enfant prodige del MilanPatrick Cutrone. Pagato 20 milioni di sterline dal Wolverhampton nell’estate del 2019, l’attaccante italiano è tornato subito in Italia, in una spirale di prestazioni anonime e annate sfortunate, tra la Premier League e la Fiorentina. Adesso, è anche lui in cerca di un acquirente.