Calciomercato Milan, addio più vicino per Ibra | I dettagli

Il Milan riflette sul futuro di Ibrahimovic in sede di calciomercato: l’ombra dell’addio ora si fa sempre più grande

La bolla del Milan è letteralmente ‘scoppiata’. I rossoneri, dopo gran parte del campionato di Serie A passato al primo posto in classifica, si allontanano ulteriormente dalla vetta. Nel derby con l’Inter è arrivata, infatti, una pesante umiliazione per la squadra di Pioli, che ha rimediato una sconfitta per 3-0 punita dai gol di Lukaku e Lautaro Martinez. I nerazzurri hanno così allungato le distanze dai cugini (+ 4) e ora guidano la massima serie a quota 53 punti. Maldini e la dirigenza continuano, inoltre, a tenere d’occhio il calciomercato. In particolare, tiene ancora banco la situazione legata al contratto di Ibrahimovic, che potrebbe essere più vicino all’addio dopo le ultime prestazioni.

LEGGI ANCHE>>> Calciomercato Milan, cifre folli per il rinnovo | La richiesta del giocatore

Calciomercato Milan, rinnovo Ibrahimovic più lontano

Il Milan è in difficoltà. Dopo una prima parte di stagione assolutamente straordinaria, i rossoneri hanno rimediato diversi risultati negativi nell’ultimo periodo, come le sconfitte contro Juventus, Atalanta, Spezia e per ultima Inter. La squadra ha perso, quindi, il primo posto in classifica a favore dei cugini nerazzurri ed è stata anche eliminata dalla Coppa Italia per mano degli stessi. Un giocatore, inoltre, che sta sicuramente accusando il colpo nelle ultime uscite stagionali è Zlatan Ibrahimovic. L’attaccante è a secco da due partite e in diversi big match non sta dando il contributo che ci si aspetta da un calciatore del suo calibro.

LEGGI ANCHE>>> Calciomercato Juventus, post Pirlo | Suggestione a sorpresa

Milan Ibrahimovic rinnovo
Ibrahimovic (Getty Images)

La società riflette, perciò, sul futuro dello svedese. Il centravanti ha, infatti, un contratto in scadenza a giugno 2021 e il rinnovo pare sempre più lontano. Il suo stipendio è di 7 milioni di euro netti a stagione: tanti considerando che lo scorso 3 ottobre ha compiuto 39 anni. Ha, poi, subito più di uno stop in stagione a causa di problemi fisici, che compromettono la sua costanza nei match. A livello di spogliatoio e di personalità l’importanza dell’ex Manchester United nel Milan è senza dubbio totale. Ma il gruppo ha dimostrato di potersela cavare a prescindere, raccogliendo numerosi successi in campionato in partite in cui era assente il classe ’81. Di fronte a questi dettagli aumentano sicuramente le possibilità di un suo addio. Situazione da monitorare, con una permanenza di Ibrahimovic a Milano sponda rossonera che pare sempre più a rischio.