Milan-Inter, che attacco al capitano | “È un sopravvalutato!”

Duro attacco nei confronti del capitano del Milan Alessio Romagnoli dopo il derby giocato contro l’Inter domenica

Il Milan ieri ha malamente perso il derby contro l’Inter, forse decisivo per la conquista dello scudetto. Tre gol presi nello scontro diretto sono tanti e sul banco degli imputati, ovviamente, sono finiti i difensori. Kjaer e Romagnoli hanno rappresentato un punto di forza dei rossoneri, soprattutto nei mesi autunnali. La squadra di Stefano Pioli nelle ultime settimane ha subito un calo, dovuto anche alla stagione iniziata prima degli altri con i preliminari di Europa League. Proprio giovedì ci sarà la partita contro la Stella Rossa dopo il 2-2 conquistato in Serbia.

Milan-Inter, che attacco a Romagnoli | "Sopravvalutato e incompiuto"
Romagnoli e Calabria (©Getty Images)

Un punteggio che mette il Milan in una posizione favorevole per i gol segnati in trasferta. Ma il campionato sta prendendo una piega diversa. I rossoneri sono stati primi per quasi tutte le partite, ma ora si trovano a -4 dai cugini interisti e la prossima settimana ci sarà Roma-Milan. Una partita che potrebbe essere decisiva nella lotta alla Champions League.

LEGGI ANCHE>>> Calciomercato Milan, cifre folli per il rinnovo | La richiesta del giocatore

LEGGI ANCHE>>> Calciomercato Juventus, post Pirlo | Suggestione a sorpresa

Milan, attacco a Romagnoli dopo la partita con l’Inter

In caso di sconfitta contro la Roma, infatti, il Milan si ritroverebbe la squadra di Fonseca a -2. E bisognerà valutare anche le partite di Juventus, Atalanta, Lazio e Napoli. Tutte in lotta per la conquista di un posto in Champions. E rientrare in questo gruppo di squadre è molto pericoloso per i valori delle contendenti. E della prestazione di Alessio Romagnoli ha parlato il giornalista Stefano Agresti ai microfoni di ‘Radio Radio‘.

Milan-Inter, che attacco a Romagnoli | "Sopravvalutato e incompiuto"
Romagnoli (©Getty Images)

Di seguito, le parole di Agresti su Romagnoli: “E’ sopravvalutato, un incompiuto. Nel Milan non riesce a essere quello che è e in nazionale ora è dietro tutti dopo esser stato l’erede di tutti. Per i rossoneri con la Roma è decisiva, in caso di sconfitta se le ritroverebbe tutte addosso. E rischierebbe anche di perdere la Champions, perché sono tutte allo stesso livello“.