Juventus-Lazio, proteste per il presunto rigore | Dirigenza furiosa

Dopo il gol di Correa, la partita tra Juventus e Lazio si incendia: dirigenza furiosa per presunto fallo da rigore

Morata Juventus Lazio
Alvaro Morata (Getty Images)

Proteste all’Allianz Stadium, nella partita tra Juventus e Lazio della ventiseiesima giornata di Serie A, per il rigore non dato ai padroni di casa per un presunto fallo di mano in area del laziale Hoedt.

LEGGI ANCHE >>>> Calciomercato, il Ds ‘chiama’ la Serie A | Le possibili destinazioni

Juventus-Lazio, Chiesa protesta per il fallo di mano in area di Hoedt

Leiva Bernardeschi Juventus Lazio
Leiva e Bernardeschi durante Juventus Lazio (Getty Images)

Non è iniziata bene la partita per la Juventus. Dopo il gol di Correa, che ha sbloccato la gara e ha portato la Lazio in vantaggio nella ventiseiesima giornata di Serie A, in scena all’Allianz Stadium, i bianconeri hanno qualcosa da recriminare all’arbitro Massa. Al venticinquesimo del primo tempo, infatti, c’è stato un presunto fallo di mano del difensore centrale di Inzaghi Hoedt non sanzionato con il fallo di rigore per i bianconeri.

Il primo a lamentarsi è stato Federico Chiesa, vicinissimo al laziale in area, ma anche la dirigenza della Juventus, soprattutto il direttore sportivo Fabio Paratici e il vicepresidente Pavel Nedved, hanno avuto di che ridire nei confronti della terna arbitrale, che non è neanche andata a rivedere l’azione al Var.

LEGGI ANCHE >>>> Calciomercato Milan, gli infortuni preoccupano | Via con la clausola!

LEGGI ANCHE >>>> Calciomercato Real Madrid, dietrofront sull’attaccante | Juventus ‘gelata’