Juventus, la critica dell’ex bianconero | “Ronaldo resta solo in un caso”

Ancora una critica nei confronti di Cristiano Ronaldo: il campione portoghese potrebbe restare soltanto in un caso come ha svelato l’ex bianconero

La stagione della Juventus è stata un mix tra alti e bassi. La compagine bianconera, guidata da Andrea Pirlo, non è riuscita a stare continua nel corso della stagione con la cocente eliminazione in Champions League nel doppio confronto con il Porto. Ora l’allenatore bresciano cercherà di dare filo da torcere all’Inter capolista, ma non sarà facile con lo Scudetto che, a meno di clamorosi colpi di scena, andrà a Milano.

LEGGI ANCHE >>> CMNEWS | Calciomercato Genoa, rinnovo in arrivo: i dettagli

Calciomercato Juventus, Marchisio critico su Pirlo e Ronaldo

Pirlo © Getty Images

Ai microfoni de “La Gazzetta dello Sport” l’ex centrocampista della Juventus, Claudio Marchisio, ha rilasciato alcune dichiarazioni: “Ronaldo resti solo se ha voglia di lottare”. Poi ha aggiunto: “Non c’è stata alchimia tra Pirlo e alcuni calciatori”. Successivamente ha aggiunto anche un concetto  lineare con un senso di responsabilità da parte dei calciatori: “A fine anno bisogna farsi tutti un esame di coscienza: solo chi ha voglia di vincere e lottare deve rimanere”. E poi ancora: “Sarà fallimentare la stagione se non si dovesse andare in Champions League”.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, la festa costa cara | Tre bianconeri multati e sanzionati

Successivamente lo stesso Marchisio ha aggiunto dichiarazioni importanti: “La personalità a molti non manca, non c’è stata alchimia tra allenatore, nuovi compagni e vecchi, a parte Chiesa e McKennie gli altri hanno avuto alti e bassi”. Una situazione limite che andrà così analizzata in estata per programmare la prossima stagione, sempre sotto la gestione di Andrea Pirlo, voglioso di riscatto.

Marchisio
Marchisio © Getty Images

Da monitorare anche il futuro dello stesso campione portoghese: con il contratto in scadenza nel giugno 2022 Cristiano Ronaldo dovrà prendere una decisione definitiva per quello che farà ‘da grande’. Una soluzione sarebbe quella di continuare la sua avventura in Italia per puntare ancora una volta alla conquista della Champions, che manca ormai da tanti anni a Torino.