Euro 2020, pubblico negli stadi | La decisione UFFICIALE

Euro 2020 si avvicina ed è ora di prendere decisioni sulla presenza del pubblico negli stadi: arriva il comunicato ufficiale

Trofeo Euro 2020 (© Getty Images)

Un anno senza tregua per il mondo del calcio e i suoi interpreti. Infatti la stagione dei club appena si chiuderà, vedrà partire Euro 2020, la competizione per nazionali che doveva essere disputata lo scorso anno, ma che per questioni legate al Covid è stata rinviata a quest’anno. Quella che si disputerà sarà una versione degli itinerante degli Europei.

Potrebbe interessarti anche >>> Calciomercato Juventus, Bentancur sul piatto | Scambio in Serie A

Infatti il girone A si giocherà a Roma e Baku, quello B a San Pietroburgo e Copenaghen, quello C ad Amsterdam e Bucarest, quello D a Londra e Glasgow, quello E a Bilbao e Dublino e infine quello F a Monaco di Baviera e Budapest. Il grande interrogativo però riguarda la presenza del pubblico negli stadi, e questo viene in parte sciolto oggi da un comunicato ufficiale dell’Uefa.

Euro 2020, otto paesi confermano la presenza di pubblico: l’Italia attende

La coppa di Euro 2020 (©Getty Images)

Euro 2020 è sempre più vicino e c’è grande attesa tra il popolo italiano per vedere se la Nazionale guidata da Roberto Mancini sarà capace di ripetere gli ottimi risultati raggiunti fino ad ora anche nella competizione. Inoltre questa potrebbe rappresentare una vera svolta per il mondo del calcio.

Potrebbe interessarti anche >>> Calciomercato, tre club su Milik | C’è sempre la Juventus

Infatti, da oltre un anno i tifosi non possono assistere dal vivo alle partite causa Covid, proprio a giugno potrebbe arrivare un ritorno alla normalità, o almeno in parte. Così oggi l’Uefa ha rilasciato un comunicato proprio riguardo la presenza dei tifosi. La nota recita: “La UEFA è lieta di annunciare torneranno gli spettatori nelle sedi di EURO 2020. Al momento otto paesi ospitanti hanno confermato le capienze degli stadi in base alle proprie proiezioni di un miglioramento della situazione sanitaria nelle loro nazioni”. San Pietroburgo, Bucarest, Londra, Amsterdam, Copenaghen e Glasgow hanno già preso una decisione, ospitando tra il 50% dei tifosi e il 25. Mentre Italia, Monaco di Baveria, Bilbao e Dublino hanno a disposizione ancora dieci giorni per decidere.