Fiorentina-Juventus, “Big non convocato” | L’annuncio di Pirlo

Pirlo è intervenuto in conferenza alla viglia del match Fiorentina-Juventus: dall’infortunio di Chiesa ad Agnelli, ecco le parole del tecnico

La Juventus si prepara ad affrontare un importantissimo ostacolo. I bianconeri se la vedranno domani alle ore 15:00 con gli acerrimi rivali della Fiorentina. Lo scontro è molto significativo, visto il terribile scivolone dell’andata terminata 3-0 a favore dei toscani. Ma ancora di più lo è in ottica qualificazione Champions League. La squadra, attualmente al quarto posto, vive una situazione precaria in classifica e non può assolutamente permettersi ulteriori passi falsi nelle poche partite restanti. Come di consueto, è intervenuto in conferenza stampa il tecnico Pirlo alla vigilia della sfida. Dapprima un commento sugli infortunati Ramsey e, soprattutto, Chiesa: “Federico non ha ancora recuperato del tutto, per questo domani non sarà tra i convocati. Aaron, invece, sta meglio e domani potrebbe giocare”.

LEGGI ANCHE>>> Calciomercato Inter, Conte non si sbilancia sul futuro | Le parole del tecnico

Fiorentina-Juventus, da Chiesa ad Agnelli: le parole di Pirlo

Fiorentina Juventus Pirlo conferenza
Andrea Pirlo in conferenza

L’allenatore ha proseguito parlando dell’obiettivo Champions: “Ci sono state tante voci, ma il nostro obbiettivo è uno solo: qualificarci alla prossima Champions League. Sappiamo come arrivarci, per noi è un obbligo. Il clima squadra è positiva, c’è voglia di finire bene la stagione. Mi fido completamente dei miei giocatori: l’obiettivo è importante e so quello che vogliono loro e la società. Non possiamo permetterci di abbassare la guardia e dobbiamo fare più punti possibile”.

LEGGI ANCHE>>>  Calciomercato Juventus, ‘mistero’ Ronaldo | Idea triennale: le cifre

Commento, poi, su Agnelli e sul rischio esclusione dalle competizioni europee: “Il presidente è sereno, tutti i giorni al campo porta entusiasmo. Siamo sereni sui nostri obiettivi e su quello che poi deciderà la UEFA“.  Infine, fornisce dettagli riguardo alla formazione di domani: “Chiellini sta bene e dovrebbe rientrare dal primo minuto. Rabiot è cresciuto tanto e domani partirà dall’inizio. Demiral non è ancora a disposizione, mentre per Bonucci dobbiamo valutare”.