Calciomercato, rifiuto Conte | Il retroscena in casa Real

Il Real Madrid ha annunciato il ritorno di Carlo Ancelotti: a sorpresa l’ex Napoli tornerà nella capitale spagnola. Superato Conte, il retroscena del rifiuto

Conte Real
Conte Real © Getty Images

Non ci sarà Antonio Conte sulla panchina del Real Madrid. In pole per diverso tempo dopo l’addio con l’Inter, l’allenatore leccese dovrà trovare ancora una sistemazione per quanto riguarda il suo futuro. Il prestigioso club spagnolo ha annunciato a sorpresa il ritorno di Carlo Ancelotti sulla panchina delle ‘merengues’. Il presidente dei “blancos”, Florentino Perez, si è affidato così ancora una volta alla gestione dell’allenatore emiliano, che si è liberato rapidamente dall’Everton dopo una stagione vissuta tra alti e bassi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Inter, clamorosa proposta | Scambio tra big 

Calciomercato, due ‘blancos’ contro Conte: le ultime

Come svelato dal programma spagnolo “El Chiringuito” due calciatori del Real Madrid che conoscono molto bene Antonio Conte hanno vietato così l’arrivo dell’allenatore leccese. Si tratta di Courtois e Hazard, entrambi suoi calciatori ai tempi del Chelsea. In passato anche il capitano Sergio Ramos aveva suggerito di non pensare a Conte per la panchina del Real.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, tentativo di scambio in Premier | La risposta bianconera 

Un retroscena importante che ha portato così nuovamente Florentino Perez a scegliere Carlo Ancelotti. Dopo l’esperienza di Napoli e quella alla guida dell’Everton, il tecnico emiliano tornerà protagonista in Spagna. Tutto pronto per la nuova avventura con l’annuncio a sorpresa da parte del club madrileno. Conte dovrà così pensare ad una nuova destinazione: ci sarebbe così l’idea Tottenham alla ricerca di un nuovo manager dopo l’esonero di Mourinho e l’arrivo del giovane tecnico Mason.

hazard real
hazard real © Getty Images

Il Real Madrid vuole tornare così ad essere vincente anche a livello europeo dopo gli anni gloriosi in Champions prima con Ancelotti e poi con Zidane, che ha iniziato il suo percorso da allenatore proprio come collaboratore dello stesso tecnico italiano. Un ritorno al passato che è gradito da parte dell’ambiente ‘blancos’.