Euro2020, Florenzi: “Francia favorita, ma ci siamo anche noi”

Alessandro Florenzi parla alla vigilia dell’Europeo 2020 sottolineando la forza dell’Italia

Nazionale Euro2020
Nazionale italiana (©Getty Images)

Mancano solo tre giorni prima del debutto dell’Italia all‘Europeo 2020. La nazionale di Roberto Mancini è in fiducia e pronta a giocarsela con le grandi favorite del torneo, come sottolinea anche uno dei veterani del gruppo, Alessandro Florenzi, che scenderà in campo per la prima gara contro la Turchia, con tutta probabilità dal 1′ minuto, all’Olimpico, uno stadio che conosce molto bene.

LEGGI ANCHE>>>Calciomercato Juventus e Inter, Koeman teme un rilancio | I dettagli

LEGGI ANCHE>>>Calciomercato Inter, difensore scarificato | Scambio due per uno in Serie A

In merito alle sue condizioni fisiche (ieri non si è allenato) ha detto: “Sto benissimo, ieri ci siamo presi un giorno in più ma non ci sono infortuni o altro. Queste notti sono diverse da quelle di cinque anni fa, ma non vedo l’ora. Ho voglia di giocare questi Europei, dopo tanto tempo: ci stiamo preparando al meglio, siamo carichi per iniziare questa competizione. L’anno in più che abbiamo avuto per preparare la competizione ci da più esperienza e fiducia, siamo più arricchiti di allenamenti e conoscenza tra di noi.

Euro2020, Florenzi: “La Francia è favorita ma noi ci siamo”

Florenzi Italia Europeo
Florenzi con l’Italia (©Getty Images)

Da venerdì dobbiamo dare tutto quello che abbiamo. I tifosi saranno comunque pochi ma sarà un’emozione vederli tornando nello stadio che mi ha dato tanta gioia e mi ha visto crescere”. Poi in merito al caso Covid nel ritiro della Spagna ha detto: “Siamo stati privilegiati, chi ha avuto la possibilità di fare il vaccino. Però non voglio immaginare cosa sarebbe successo se ci fosse stato un positivo come Busquets per la Spagna. Io ho avuto il Covid e il vaccino non l’ho fatto: ringraziamo le istituzioni che hanno fatto sì che potessimo giocare un Europeo in sicurezza”.

LEGGI ANCHE>>>Calciomercato, assalto a Haaland | Il Chelsea inguaia Juventus e Milan

“La Francia è favorita avendo il giocatore più forte del torneo, avendolo visto con me tutto l’anno lo so e poi hanno vinto il Mondiale, però vincere non è scontato soprattutto in una competizione corta dove fanno la differenza i dettagli. Ci sono altre nazionali forti ma ci siamo anche noi. La Turchia ha giocatori forti ma li stiamo studiando e sappiamo come fargli male”. Infine dribbla la domanda sul suo futuro dicendo che ci penserà solo dopo l’Europeo.