Calciomercato, Vlahovic o Icardi per la Juventus | Bomber a confronto!

Dusan Vlahovic e Mauro Icardi sono due dei nomi più caldi per il calciomercato Juventus: i bianconeri sono infatti a caccia di un centravanti da regalare a Massimiliano Allegri

Vlahovic calciomercato Milan
Dusan Vlahovic © Getty Images

Intervenuto ai microfoni della CMIT TV di ‘Calciomercato.it’, Massimo Maccarone, ex bomber della nostra Serie A e non solo, ha parlato di Dusan Vlahovic e Mauro Icardi, attaccanti nel mirino della Juventus in vista dell’imminente sessione estiva di calciomercato. Ecco le sue parole: “Io punterei su Vlahovic della Fiorentina, più che Icardi. E’ un 2000, è forte, fa gol in tutti i modi, ha grande personalità e può soltanto crescere“. L’ex giocatore di Empoli e Middlesbrough non ha alcun dubbio, il giocatore della Viola è il suo preferito per il reparto offensivo della Vecchia Signora, ma sono molte le variabili da analizzare, a partire proprio dalle reti messe a segno nell’ultima stagione. Vlahovic ha infatti realizzato 21 gol in 37 gettoni nel campionato italiano di Serie A, mentre Mauro Icardi, in Ligue 1, si è fermato a 7 centri in 20 presenze.

Numeri sostanzialmente differenti anche dal punto di vista anagrafico. L’ex capitano dell’Inter è un classe 1993 ed ha compiuto a febbraio 28 anni, mentre Vlahovic, rivelazione dell’ultimo campionato di Serie A, è soltanto un 21enne.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, scambio alla pari | Via libera dal Real Madrid

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, triangolo clamoroso e addio Dybala | C’è Mane!

Calciomercato Juventus, Icardi o Vlahovic | Il confronto economico

Mauro Icardi ha una valutazione di circa 40 milioni di euro ed un contratto con il PSG fino al 2024. Discorso differente per Vlahovic che la Fiorentina valuta una cifra non inferiore ai 50 milioni di euro con i termini in scadenza fino al 2023. Situazioni diverse anche dal punto di vista strettamente tattico.

Milan Ibrahimovic Icardi PSG Giroud Chelsea
Icardi © Getty Images

Maurito è infatti da sempre un pallino di Massimiliano Allegri ed è un rapinatore d’area, meno coinvolto nel gioco corale della squadra, ma più reattivo negli ultimi 16 metri. Il serbo invece, come abbiamo potuto vedere in questa stagione, tende anche ad abbassarsi per ricevere il pallone e far salire la squadra nonostante il suo fisico imponente che tocca i 190 centimetri di altezza.