Serie A, rivoluzione calendario | La decisione UFFICIALE

La Serie A decide di rivoluzionare il calendario per la prossima stagione: arriva l’ufficialità del cambiamento

Pallone Serie A © Getty Images

Arriva una vera e propria rivoluzione in Serie A. Nelle ultime settimane si era spesso parlato di cambiamenti all’interno del calendario, e così è stato. Il primo cambiamento sembrava essere quello riguardante gli orari delle partite creando un ‘campionato spezzatino’, ipotesi per ora accantonata. Ma in questi minuti arriva l’ufficialità del passaggio al calendario ‘asimmetrico’. Il comunicato è arrivato all’interno del sito della Lega Serie A e recita:

Leggi anche >>> Calciomercato Juventus, doppia cessione in Spagna | I dettagli

“Il Consiglio di Lega ha stabilito all’unanimità che il calendario della Serie A TIM avrà un girone di ritorno asimmetrico nella sequenza delle giornate rispetto al girone di andata. Il nuovo format è già in vigore in altri campionati come la Premier League, la Liga e la Ligue1, e avrà una particolare novità rispetto alle altre nazioni che lo hanno adottato, ovvero le partite del ritorno totalmente diverse da quelle di andata, sia come ordine, sia come composizione all’interno dello stesso turno. La nuova formula permetterà una migliore distribuzione degli incontri, non condizionati in questo modo da vincoli presenti all’andata che possono ricadere sulla stessa giornata del ritorno e viceversa. L’unico criterio imposto al sorteggio sarà che una partita non avrà il proprio ritorno prima che siano stati disputati altri 8 incontri”.

Serie A, addio al classico calendario: si passa all’asimmetrico

Una rivoluzione che prima o poi sarebbe dovuta avvenire per allinearsi ai maggiori campionati europei. Così anche la Serie A ha deciso di passare al calendario asimmetrico. Niente più corrispondenza tra le partite del girone di andata e quello di ritorno, ma tutto sarà nuovamente sorteggiato e fatto in modo che nulla possa coincidere che il girone precedente.

Leggi anche >>> Calciomercato, futuro Messi | Arriva l’offerta del top club

Questo dovrebbe permettere una migliore distribuzione degli incontri, e la formula avrà una sola regola, ovvero quella di non poter disputare una stessa partita a distanza di almeno 8 giornate. Dunque una rivoluzione che verrà messa in atto nella prossima stagione e che non vediamo l’ora di vedere.