Calciomercato Juventus, leva su Paratici | Scambio col Tottenham

La Juventus punta il centrocampista del Tottenham e fa leva su Fabio Paratici: possibile scambio in vista 

Hojbjerg calciomercato Juventus
Pierre-Emile Hojbjerg © Getty Images

La Juventus è in cerca di rinforzi per regalare a Massimiliano Allegri una rosa di alto livello in grado di tornare a competere sia in campionato che in Champions League ma deve prima valutare le situazioni in uscita, in particolare quelle legate a Cristiano Ronaldo e Paulo Dybala. La dirigenza bianconera, intanto, è a caccia di un centrocampista e tra i nomi in lista c’è anche quello di Pierre-Emile Hojbjerg, danese classe ’95 del Tottenham. Reduce da una buona stagione in Premier League, condita da 2 gol e da un Europeo che lo ha portato a sfiorare la finale contro l’Italia. Il nativo di Copenaghen ha un passato nelle giovanili del Bayern Monaco, è arrivato fino alla prima squadra, per poi passare allo Schalke 04 prima e al Southampton poi. Gli Spurs adesso lo valutano circa 40 milioni di euro.

LEGGI ANCHE>>>Calciomercato Juventus, 80 milioni per un bianconero | La risposta del club

LEGGI ANCHE>>>Calciomercato Juventus, non solo Locatelli I Intreccio: doppia pista estera

Calciomercato Juventus, scambio con Demiral

Calciomercato Juventus Demiral scambio
Demiral © Getty Images

La Juventus potrebbe sfruttare il ruolo di Fabio Paratici nel Tottenham per riuscire ad arrivare a Hojbjerg. Il giocatore costa caro ma non è incedibile e la ‘Vecchia Signora’ sarebbe disposta a sacrificare un giocatore di assoluto valore nonostante la giovane età, nonché il classe ’98 Merih Demiral, valutato dai bianconeri come il danese, anche lui circa 40 milioni di euro.

LEGGI ANCHE>>>Calciomercato Juventus, intrigo terzino | Che incrocio con Napoli e Tottenham

Le valutazioni dei due calciatori sono pressoché identiche e questo potrebbe essere un fattore importante per mandare in porto lo scambio. Decisivo sarà il ruolo di Fabio Paratici che potrebbe favorire la sua ex squadra e spingere per l’arrivo di Demiral che ben conosce dopo i tanti anni da direttore sportivo bianconero.