Il Milan dimentica l’Atletico e cala il tris contro l’Atalanta

Il Milan conquista a Bergamo i tre punti in una partita che riesce subito indirizzare nella giusta direzione. I rossoneri si portano al secondo posto in classifica

Atalanta-Milan
Calabria © Getty Images

Con una prestazione solida sia dal punto di vista atletico che da quello del gioco, il Milan supera la trasferta di Bergamo, battendo per 3-2 l‘Atalanta. I rossoneri partono subito forte e dopo 28″ passano in vantaggio con un gol di Calabria. La rete rossonera viene favorita da una topica difensiva dei nerazzurri e da un errore del portiere Musso. Al 43′, un altro errore dei bergamaschi, questa volta di Freuler in disimpegno, propizia il raddoppio rossonero, siglato da Sandro Tonali. Nel secondo tempo Gasperini prova a ribaltare la gara sfruttando le forze fresche dalla panchina. Entrano Koopmeiners, Muriel e Ilicic, ma la musica non cambia. Il Milan si rende ancora pericoloso in più occasioni e al 77′, cala il tris con Leao. Quando la partita sembrava ormai in ghiaccio, è un rigore trasformato da Zapata all’85’ a riaprire il match. I bergamaschi, spinti dal pubblico provano a riportarsi in parità con il forcing finale e trovano il gol del 2-3 al 93′ con Pasalic. Il match si conclude con questo punteggio finale il successo proietta il Milan al secondo posto in classifica.

LEGGI ANCHE >>> Il bomber intriga Juventus e Milan: ritorno in Serie A

LEGGI ANCHE >>> Svolta per il calciomercato del Milan: sprint da 20 milioni

Atalanta-Milan
Tonali © Getty Images

Atalanta-Milan 2-3, il tabellino della gara

MARCATORI: 1′ Calabria (M), 44′ Tonali (M), 77′ Leao, 85′ Zapata (A), 93′ Pasalic (A)

ATALANTA (3-4-2-1): Musso; Djimsiti, Demiral, Palomino; Zappacosta, de Roon, Freuler, Mæhle; Malinovskyi, Pessina; Zapata. A disp.: Rossi, Sportiello; Lovato, Pezzella, Scalvini; Iličić, Koopmeiners, Miranchuk, Pašalić; Muriel, Piccoli. All.: Gasperini.

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Tomori, Kjær, Hernández; Tonali, Kessie; Saelemaekers, Díaz, Leão; Rebić. A disp.: Jungdal, Tătărușanu; Ballo-Touré, Conti, Gabbia, Kalulu, Romagnoli; Bennacer, Castillejo, Messias; Maldini, Pellegri. All.: Pioli.